Le chiusure della campagna elettorale di Maria Spilabotte

spilabotte chiusure 350 260 min

spilabotte chiusure 350 260 minUna chiusura di campagna elettorale con le scintille quella di Maria Spilabotte candidata per la riconferma a Palazzo Madama. Ultimo tour serratissimo con partenza dalla valle di Comino, da Atina, passaggio a Castelnuovo Parano e finale a Cassino.

Gli ultimi confronti sono stati l’occasione migliore per togliersi qualche sassolino dalla scarpa: dal rifiuto del dibattito da parte dei competitor di Cinquestelle e Centrodestra, all’esame dettagliato dei curricula civili e amministrativi, qualora ve ne fossero di questi ultimi, dei due avversari che hanno disertato il confronto. “E’ una mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini quella di Marrocco e Ruspandini – ha dichiarato Spilabotte -. Si sono vantati di non avere bisogno della gente perché li avrebbe eletti il “vento del partito”. Beh sappiano i cittadini che il giorno che queste persone dovessero occupare uno scranno in Parlamento, adotterebbero la medesima politica dell’indifferenza. Confrontarsi con i cittadini non è propaganda, semmai rappresenta un modo per porsi all’ascolto del territorio e viverlo tra la gente. Io l’ho sempre fatto e continuerò a farlo. In campagna elettorale e durante il mandato istituzionale”.

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByNica Paolini

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Privacy Policy Cookie Policy