Frosinone ko con il Napoli scende in serie B

Gori Fabian Rui 350 260 minGori e Fabian Rui

Gori Fabian Rui 350 260 mindi Tommaso Cappella* – Come da pronostico il Frosinone esce sconfitto nel match interno con il Napoli, seconda forza del campionato e che, con questo successo, ipoteca matematicamente, a quattro giornate dal termine, la qualificazione alla prossima Champions League. Di contro i giallazzurri si ritrovano ormai in serie B, visto che la sfida tra Bologna ed Empoli si è conclusa con la vittoria dei felsinei per 3-1. Tra l’altro, qualora l’Udinese dovesse vincere in casa dell’Atalana nel posticipo di lunedì sera, ci sarebbe anche la matematica a sancire questa retrocessione. Una gara, quella contro i partenopei, che ha visto Gori e compagni provare a contrastare lo strapotere della squadra di Ancelotti, ma inutilmente. E nonostante anche le ottime prove di qualche giallazzurri, tra cui Valzania e Pinamonti.

Tornando alla sfida con il Napoli, dopo un tentativo dello stesso Valzania, sono gli ospiti a passare al 19′ grazie ad una magistrale punizione di Mertens. Il Frosinone prova a reagire, ma lo fa nel modo sbagliato: poca imprevedibilità e manovra lenta. Al 30′ Maiello pesca Pinamonti che cerca la girata al volo: tentativo fallimentare, palla appena spizzata. Al 41′ occasione per il Frosinone con Valzania messo già in area di rigore, il direttore di gara fa cenno negativo con le braccia: nessun fallo. Dopo soli quatto minuti dall’inizio della ripresa il Napoli raddoppia: Younes in area di rigore trova il varco giusto, protegge il pallone, dribbla Goldaniga e trafigge Sportiello. Il Frosinone non si arrende e prova a riaprirla. Al 13’m una palla vagante viene calciata al volo da Gori, ma Ospina si supera e manda in angolo. Al 18′ Valzania serve Pinamonti che al momento del tiro trova il corpo di Koulibaly a respingere. Poco dopo piatto di Gori al volo che si spegne sul fondo. Un minuto dopo palo del Napoli con Callejon, riprende Fabian Ruiz che colpisce la traversa. Il Napoli controlla, mentre il Friosinone appare anche stanco. In chiusura due sussulti. Il primo con Ciofani servito da Dionisi, ma Ospina para e l’altro con Callejon che colpisce di nuovo il palo. Vince così il Napoli che condanna praticamente il Frosinone in serie B.

Ora i ragazzi di Baroni sono attesi dalla trasferta al Mapei Stadium di Reggio Emilia con il Sassuolo, match in programma alle ore 15,00. Un impegno sicuramente da onorare per chiudere dignitosamente questa seconda esperienza in serie A da parte della compagine giallazzurra. Sarà anche l’occasione per vedere all’opera qualche elemento che, fino ad oggi, ha trovato meno spazio nell’undici iniziale. Come nel caso dei portieri Bardi e Iacobucci, dei difensori Brighenti, Simic e Krajnc, dei centrocampisti Gori, Sammarco e Ghiglione e gli attaccanti Trotta e Dionisi. E questo per gettare basi solide in vista del prossimo campionato tra i cadetti.

*giornalista volontario in pensione

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByTommaso Cappella

Giornalista in pensione. Segue il Frosinone Calcio per UNOeTRe.it. E' di Ceccano. Ha lavorato presso La Provincia Quotidiano. Ha studiato al Liceo Classico "N. Turriziani" di Frosinone e poi a La Sapienza Università di Roma.Vive a Ceccano

Privacy Policy Cookie Policy