fbpx

Ceccano: Parcheggi ai privati per pagare i buffi?

Ceccano Schema parcheggi 650 min

CECCANO E I DEBITI

 Finalmente le forze di opposizione unite concretamente chiedono le stesse cose

di Angelino Loffredi
Ceccano Schema parcheggi 650 minCeccano, Piazzale della Stazione Ferroviaria, ore 9 di sabato 12 febbraio. In mezzo al mercato ortofrutticolo (in verità poco frequentato) gli attivisti del Coraggio di cambiare e i rappresentanti del Partito Socialista e di Nuova Vita con i loro consiglieri comunali rispondono all’appello lanciato per raccogliere le firme di una petizione per bloccare la delibera che istituisce il pagamento per l’uso dei parcheggi comunali. Mentre gli attivisti incontrano i cittadini, discutono, spiegano ottenendo immediati consensi per la sottoscrizione del testo, nella parte alta del paese, presso il proprio Circolo, i dirigenti del PD tengono una conferenza stampa. Il tema è lo stesso.

Il sindaco dopo avere portato la città in uno stato di predissesto, per un ammontare di 7 milioni di euro, ora scarica tale onere sulle tasche dei cittadini. La peggiore delle risposte è quella di volere far pagare i parcheggi suddivisi in circa 1.000 stalli ad un prezzo che mediamente per ciascuno si aggira attorno ad 1, 30 euro l’ora. Se questo è il misfatto, sempre nel Circolo PD abbiamo saputo che la delibera in questione, ampiamente illustrata, è la numero 15 del 21 gennaio 2022 denominata “ Affidamento in concessione del servizio di gestione di aree di parcheggio a pagamento. Approvazione piano generale “ Il termine affidamento è estremamente significativo in quanto anticipa che le conseguenti, dolorose entrate non finiranno nelle casse comunali ma ad una ditta privata. Questa entrata sarebbe ingiusta anche se la incamerasse il comune ma in questa circostanza si raggiunge l’assurdo, l’inverosimile, infatti in sei anni sono previste che due milioni di euro saranno del privato mentre solo 300.000 entreranno nelle casse comunali.

E’ un provvedimento che frenerebbe l’economia cittadina. Basta fare piccoli calcoli. Amministrativamente ci troviamo di fronte ad un atto autolesionista, negativo per gli interessi del comune, controproducente per qualsiasi politica economica, si tratta insomma di una inquietante questione che potrebbe invece interessare addirittura la Corte dei Conti.

Sempre nel Circolo PD sono stati illustrati in modo particolare ed esauriente i luoghi colpiti. Non se ne salva nessuno. Si dovrebbe pagare sia nei grandi parcheggi che nei piccoli, sia a ridosso dei centri sportivi e delle chiese che delle farmacie, per finire alla vergogna delle vergogne, anche nel luogo dove parcheggiano pendolari e studenti, mi riferisco al parcheggio della Stazione Ferroviaria.

E’ la politica delle privatizzazioni portata ai massimi termini. Niente ai cittadini tutto, invece ai privati. Questa nefasta stagione era già incominciata con questa coalizione di destra quando venne privatizzata l’illuminazione pubblica e successivamente con tutte le feste cittadine.

Dopo tanti anni con piacere mi accorgo che per la prima volta le forze di opposizione affermano e concretamente chiedono le stesse cose. E’ un fatto positivo. Lo dicono però in luoghi separati. Io mi auguro che al più presto questa lontananza venga eliminata ed il necessario e concreto rapporto con i cittadini venga stabilito insieme.

Ceccano 12 febbraio 2022

 

* clicca sulla foto per ingrandirla

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Clicky

 



 

 

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Angelino Loffredi

ByAngelino Loffredi

Angelino Loffredi: nato il 2 Luglio 1941 è stato collaboratore di Edicolaciociara.it dal 2000 e poi ha collaborato e collabora con UNOeTRE.it. Diplomato presso l'Istituto Superiore di Educazione Fisica del L'Aquila, è stato dirigente del Pci fino al suo scioglimento con i seguenti impegni nelle Istituzioni: Consigliere Provinciale dal 1970 al 1981, consigliere comunale a Ceccano dal 1970 al 1993, Sindaco di Ceccano dal 1981 al 1985.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy Cookie Policy