fbpx

Serena Mollicone. Finalmente, dopo 21 anni richiesta la condanna per il suo assassinio

Serena Mollicone IlDigitale minSerena Mollicone ©IlDigitale

UNA SENTENZA ATTESA

”Il delitto di omicidio accomuna tutti i componenti della famiglia Mottola…”

di Rossana Germania*
Serena Mollicone IlDigitale minArce, in provincia di Frosinone, è diventata nota nel 2001 per il delitto della povera studentessa diciottenne Serena Mollicone.

Finalmente, dopo 21 anni, arriva la richiesta di condanna davanti la Corte d’Assise del Tribunale di Cassino.

Le pm Maria Beatrice Siravo e Maria Carmen Fusco hanno chiesto 30 anni per Franco Mottola, l’ex maresciallo dei carabinieri di Arce, 24 anni per il figlio Marco e 21 per la moglie. Sono stati chiesti anche 15 anni per il luogotenente dei Carabinieri, Vincenzo Quatrale e 4 anni per Francesco Suprano, appuntato dei carabinieri.

Nel corso della requisitoria del processo, citando la superperizia di Cristina Cattaneo, medico legale che dirige il Laboratorio di Antropologia e Odontologia Forense dell’Università di Milano, la pm Siravo dice:

”Serena ha avuto un colpo alla testa ed è sopravvissuta, aveva riportato un trauma importante ma non letale. Si sarebbe potuta salvare ma è stata soffocata con un nastro adesivo che le ha avvolto la bocca ed è stata finita”.

Ricordiamo che la superperizia della Cattaneo è stata decisiva per la riapertura delle indagini e il successivo processo.

La pm Fusco sottolinea:

”Il delitto di omicidio accomuna tutti i componenti della famiglia Mottola. Serena se immediatamente soccorsa si sarebbe salvata ma muore per effetto di una condotta attiva, perché i Mottola tutti presenti e tutti concordi sul da farsi, davanti a una ragazza svenuta ma viva, le ostruiscono le vie aree e le chiudono il capo con un sacchetto di plastica e con il nastro adesivo’‘.
Serena muore soffocata dopo 5 ore di agonia.

E sempre oggi l’avvocato Dario De Santis ha chiesto un risarcimento di 5 milioni di euro in memoria del papà Guglielmo Mollicone.

Ad attendere la sentenza rimane Consuelo, sorella della povera Serena. Una sentenza che il papà Guglielmo aspettava da troppo tempo ma che non riuscirà ad ascoltare perché due anni fa il suo cuore non ha retto più al dolore.

 

*Rossana Germani fa parte della redazione di CiesseMagazine e per essa cura anche la rubrica di cultura, libri e poesia.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

con una carta oppure con l’App PayPal dal tuo smartphone, scansionando il QR Code che segue qrcode

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 



Clicky

 

 

 

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByRossana Germani

Rossana Germani nata a Sora il 5 Maggio 1975. Amante della scrittura, prima ancora che della lettura, ho coronato il mio sogno pubblicando il libro "Storie in centrifuga - Napoli non molla!" scritto insieme a Lorenzo Rossomandi.Sono a bordo della redazione di CiesseMagazine dove scrivo articoli e curo anche la rubrica di cultura, libri e poesia. Collaboro con UNOeTRE.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy Cookie Policy