fbpx

PD: non è un partito per giovani

elly schlein ilTempo 390 minElly Schlein ©Il Tempo

 “DAJE ELLY!”

Solo una cosuccia ad Elena Schlein

di Antonella Necci
elly schlein ilTempo 390 minPrima di cominciare il commento alla nuova bagarre PD nel giorno dell’ Epifania, vorrei dire solo una cosuccia ad Elena Schlein, per tutti Elly, e cioè:”DAJE ELLY!”

Scusate, mi riconcompo quel tanto che basta per scribacchiare qualche confuso pensiero e per continuare a mantenere vivi tutti i miei nemici, che spero siano tanti. Difatti dopo questo articolo conto di ingrossare la loro cerchia.

Parto subito dal concetto identitario nel PD: se una sciocchezza la enuncia un ex renziano, un difensore della casta dei vecchi volti noti del partito, uno che ha almeno qualche avviso di garanzia sulle spalle, allora quella non è più una sciocchezza, ma voce che viene dalle viscere della saggezza dell’umanità. Deve essere celebrata, deve essere diffusa con like e faccine e condivisione.

Di contro, se una proposta, per giunta pure sensata, giunge da qualcuno che si è presentato come indipendente, ha finanziato il partito donando € 12.000, ottenendo una elezione in parlamento, si è candidata alla presidenza del partito e solo dopo tutta questa via crucis ha anche acquistato la tessera del partito, che per inciso costa €15 di più di quella di FdI, beh, se la proposta giunge da Elly Schlein che ha anche la sfrontatezza di dichiararla in una intervista per il quotidiano La Stampa, allora “apriti cielo”!

Ex renziani, Bonacciniani, Picierno compresa, visto che sta in ticket con Bonaccini, perché la donna del PD sta sempre un passo dietro agli uomini, renziani con il cuore e con la mente, anche se dentro al PD (Orfini), Alessia Morani (direzione del partito), Simona Bonafé (vice presidente alla Camera), un coro è risuonato contro Schlein, rea di aver proposto le elezioni delle primarie online.

ONLINE? Siamo impazziti? Nel 2023? Cose inaudite!

Come si fa a proporre una simile nefandezza quando il partito si sta dando tanto da fare per ritornare a vivere sul territorio, sporcandosi le mani e fingendo piacere nel parlare con poveri cassaintegrati, esodati senza reddito. Era tanto che il PD non vedeva tutti questi poveracci. Del resto a Capalbio i poveri non ci sono. Nelle masserie del Salento nemmeno. Perché lì hanno sempre votato per Forza Italia e/o Lega. La campagna acquisti che la dirigenza PD ha messo in atto da anni non ha mai convinto nessuno di loro. Anzi, in quei posti i poveracci sono proprio i dirigenti del PD.

Che pena, porelli!
Scusate. Divago in modo insopportabile. Ritorno al punto.

Come si fa, proprio ora che Bonaccini si sta facendo in quattro per girare l’Italia per riaccendere consensi? (dice Picierno). La nostra votazione non è come quella di altri partiti che si affidano a piattaforme per prendere decisioni per tutti gli italiani (dice il resto della ciurma ugualmente orientata, scoccando frecce in direzione M5S, che per inciso vorrebbero come alleati alle Regionali in Lombardia e nel Lazio. Per questo colgono sempre l’occasione per parlarne così bene).

Tanto per accendere la miccetta degli ultimi botti di Capodanno, il figlio di De Luca solleva anche i suoi dubbi sulla possibilità di poca trasparenza se il partito fosse così scellerato da adottare una simile soluzione.
C’è da capirlo. Lui viene da una regione dove la trasparenza è tutto.
Ma bisogna pure capire gli altri che vogliono il gazebo per le primarie. Ma quando li rivedranno più tutti quei pochi che andranno a votare il 26 febbraio 2023, sfidando la neve e la pioggia di un mese poco propizio? Quando rivedranno più, Picierno e Bonaccini, tutti quegli straccioni ai quali ora stanno stringendo le mani?
Per essere chiari, Stefano Vaccari replica in modo netto sia ad Andrea De Maria che a Piero De Luca sulla questione trasparenza della piattaforma di partito, ricordando che tale piattaforma è stata utilizzata con successo per selezionare i candidati a sindaco Lorusso, Gualtieri, Lepore, e che il voto online può affiancare quello da gazebo.

Il punto però non risiede nel voto online, perché tanto, gazebo o PC i risultati ottenuti saranno sempre disastrosi, soprattutto se si continua a dare lo spettacolo di cui sopra e ad attaccare costantemente chi fa più paura (Shlein, per intenderci).
L’effetto boomerang è assicurato. Schlein vincerà a furor di popolo e, nonostante l’inesperienza, guiderà un partito di estinti (visto che tanto i renziani se ne andranno via subito, immediatamente).

Quale motivo migliore per buttare le colpe addosso ad una giovane donna politica?
Già mi sembra di sentirle, le parole in libertà dei personaggi nominati in questo mio breve pensiero. Insopportabili, proprio come loro.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

con una carta oppure con l’App PayPal dal tuo smartphone, scansionando il QR Code che segue qrcode

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 



Clicky

 

 

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByAntonella Necci

Sono Antonella Necci nata a Roma vivo a Roma e insegno lingua e civiltà inglese in un liceo ad indirizzi classico e linguistico. Sono appassionata di storia e filosofia ma voglio provare ad iscrivermi nuovamente all'università. Ho intenzione di ricominciare a studiare per diventare medico, se mi riesce. È sempre stato il mio sogno ma per pigrizia non mi sono voluta misurare con il lavoro da affrontare con la facoltà di medicina.Cos'altro aggiungere? Non mi piace parlare di me!Ah una cosa però la voglio dire: il mio regista preferito è Ken Loach e spero tanto che vinca la Palma d'oro a Cannes visto che presenta un film di connotazione prometeutica!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy Cookie Policy