fbpx

Giornata della Pace, Ceccano, 14 gennaio 2023, santa Maria a fiume

Pace Ceccano 650 minPer la Pace a Ceccano 14 gennaio 2023 foto di Pietro Alviti

PER LA PACE

Pace Ceccano 650 min

Da Pietro Alviti. Ceccano invasa dal popolo della pace, 400 famiglie a Santa Maria con il vescovo per dire no alla guerra

COMUNICATO STAMPA – Presidenza Diocesana Azione Cattolica Frosinone

Ne aspettavano trecento, ne sono venute 100 di più, tanto da mettere a dura prova l’organizzazione che però ha superato alla grande la prova: una marea di ragazzi hanno giocato, discusso, ragionato, sulla pace, su come costruirla, su come porre riparo alla guerra. Santa Maria a fiume, la chiesa di Ceccano distrutta dalle bombe della guerra il 26 gennaio del 1944 è stata il luogo ideale e simbolico della giornata organizzata dall’Azione Cattolica dei ragazzi, dall’Ufficio Catechistico Diocesano e dall’Ufficio Missionario, sabato 14 gennaio 2023. I ragazzi sono venuti da tanti centri della diocesi, con i loro educatori e anche tanti parroci e si sono ritrovati poi attorno al loro vescovo, in una chiesa rallegrata dai fazzoletti colorati dei ragazzi che hanno espresso la loro gioia ma hanno anche ascoltato le parole di mons. Spreafico. Bisogna che la vostra vita sia un dono per i vostri compagni i vostri genitori, i vostri amici, così costruirete la pace, ha detto il vescovo ai ragazzi che occupavano tutti gli spazi possibili all’interno del santuario, invitandoli ad imparare la dimensione dell’ascolto degli altri come gradino ineludibile della pace. Vi do un incarico, ha concluso il vescovo, al mattino, prima di fare ogni altra cosa, dite: Gesù dona la pace al mondo. All’inizio della celebrazione, l’assistente diocesano dell’Acr, don Giovanni Ferrarelli, aveva salutato il vescovo a nome dei ragazzi indicando nella testimonianza dei giovani per la pace la speranza per il nostro mondo. Qui davanti, ha detto don Giovanni, abbiamo il futuro della nostra chiesa, del nostro paese. Per loro dobbiamo impegnarci.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

con una carta oppure con l’App PayPal dal tuo smartphone, scansionando il QR Code che segue qrcode

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 



 

 

 

 

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByAutore/i esterno/i

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy Cookie Policy