fbpx

Salvare la villa rinvenuta alla“Cardegna”

Ceccano ritrovamenti archeologiciCeccano ritrovamenti archeologiciCeccano ritrovamenti archeologici

A Ceccano, durante la realizzazione della linea ferroviaria ad Alta Velocità

di Giulio Conti*

Come poteva essere. Foto da Pietro Alviti Blog

13 ottobre 2020, 15 dicembre 2020, 10 febbraio 2021, 24 marzo 2021 e 27 aprile 2021. Cosa sono? I giorni in cui Fratelli d’Italia, il partito di Giorgia Meloni, nelle aule di Camera e Senato e in quella del Parlamento europeo, ha evitato con cura di votare a favore del Recovery Fund, il Fondo per la ripresa che l’Unione europea ha messo in campo per rilanciare le economie dei 27 Paesi membri travolte dalla crisi del Covid-19.

Ora che gli interventi del PNRR entrano nel vivo, su tutto il territorio nazionale, il Circolo del PD di Ceccano chiede di sapere come gli stessi vengono investiti dall’amministrazioni Caligiore, quante e quali sono le richieste di finanziamento e per quali progetti, quanti di questi quelli effettivamente finanziati.

Di fronte alla bitumazione stradale di via Magenta, un’opera pubblica che appartiene all’insieme degli interventi di ordinaria manutenzione, siamo di fronte all’ennesimo colpo di teatro di Fratelli d’Italia, che criticava il Recovery Fund e adesso ne diventa protagonista in negativo, utilizzando queste risorse economiche per opere ben diverse dalla logica per la quale sono state messe a disposizione, contribuendo all’indebitamento di una Nazione che avrebbe dovuto valorizzare diversamente simili risorse.

Il tesoro più importante della nostra città giace da oltre 20 anni sepolto nella terra e non è stato tenuto minimamente in considerazione dall’amministrazione Caligiore.

Non è legato alla storia della Contea ed alla ridicola strumentalizzazione che questa amministrazione sta facendo di quel periodo storico. Risale bensì ad un’epoca compresa tra il I ed il II secolo d.C.

Si tratta della Villa Romana rinvenuta a Ceccano in località “Cardegna”, durante la realizzazione della linea ferroviaria ad Alta Velocità “Roma – Napoli”, con oltre 2mila reperti che si era programmato di allestire all’interno del Castello.

Grazie ai progetti ed ai fondi previsti con il PNRR l’amministrazione a guida Caligiore godrebbe della prima grande occasione di riportarla alla luce e trasformare quell’area in una Pompei nostrana, con visite guidate che registrerebbero migliaia di visitatori.

Ma non avviene nulla di tutto ciò. A mancare sono le idee, i progetti, le proposte, l’interesse e soprattutto quella visione lungimirante che sappia guardare all’interconnessione con l’intero territorio e dunque al futuro.

Così, la villa romana della Cardegna è qualcosa di così meraviglioso, ma l’amministrazione Caligiore la considera forse semplice terreno per il pascolo dei bufali.

*Il Segretario, Giulio Conti


La pianta della Villa Romana da Pietro Alviti Blog

Ritrovamenti da Antonio Nalli

Città di Ceccano

Ceccano su UNOeTRE.it


 

Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

Pagare con una carta

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByAutore/i esterno/i

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Privacy Policy Cookie Policy