fbpx

Ceccano e la trascurata crisi idrica

Ceccano Palazzo-del-MunicipioCeccano Palazzo-del-MunicipioCeccano Palazzo-del-Municipio

Dopo settimane tantissimi cittadini di Ceccano vivono condizioni di estremo disagio


di PSI e Ceccano a Sinistra

Dopo settimane che tantissimi cittadini di Ceccano, in diversi quartieri della città, vivono in condizioni di estremo disagio per la mancanza di acqua potabile nelle proprie abitazioni, senza che nessuno dei responsabili del disservizio si preoccupi di risolvere il problema, la situazione è ormai diventata insostenibile!

Eppure, ai referendum del 12 e 13 giugno 2011, 26 milioni di cittadini italiani avevano sancito che sull’acqua non si sarebbe potuto più fare profitto. Con quel “SÌ” tracciato sulla scheda elettorale i cittadini italiani avevano decretato che uno dei beni più preziosi dell’umanità, l’ acqua, non doveva essere più considerato come un bene capitalistico, semmai un servizio efficiente a fronte di investimenti sulla rete tangibili (ad esempio, per ridurre le perdite) – d’altronde, il diritto all’acqua potabile è “un diritto umano essenziale al pieno godimento della vita e di tutti i diritti umani”, come sancito dalla risoluzione delle Nazioni Unite del 26 luglio 2010. Con i referendum del 2011 i cittadini avevano, in maniera netta ed inequivocabile, indicato la strada verso la conduzione pubblica della gestione idrica, ma da quel giorno in poi abbiamo assistito ad un continuo tradimento della volontà popolare.

Tutti i governi che si sono succeduti negli anni non hanno volutamente rispettato il mandato del popolo sovrano. Per non parlare della quasi totalità dei sindaci della nostra provincia che, anziché tutelare le proprie comunità dall’arroganza e dalle numerose illegittimità del gestore, operano da anni in connivenza con lo stesso sia attraverso approvazioni di tariffe e dispositivi tecnici di cui comprendono ben poco, sia mantenendo nei riguardi dei soprusi di Acea un atteggiamento tollerante che poco si addice al ruolo di un ente comunale e di chi lo governa.

La manifestazione del 2 luglio 2023 a Ceccano, in piazza Berardi, con la partecipazione dell’ ex sindaco di Napoli De Magistris, ha mostrato chiaramente che un’alternativa alla gestione privata del servizio idrico è possibile! Acea Ato 5 è la società del gruppo Acea che gestisce il Servizio Idrico Integrato in 86 Comuni della provincia di Frosinone, e la totale inefficienza di Acea Ato 5 si è palesata in 19 anni di gestione nei nostri territori, per la quale sarebbe opportuno chiedere una nuova risoluzione contrattuale per le gravissime inadempienze e per i mancati investimenti che, oltre a non aver portato ad un ammodernamento delle infrastrutture, continuano a far lievitare in modo vergognoso e assolutamente ingiustificato le già esose tariffe idriche.

In questi giorni, poi, le responsabilità e i disservizi di Acea Ato 5 sono palpabili a tutti, le varie turnazioni messe in campo dall’azienda, soprattutto durante il periodo estivo, stanno creando problemi, anche di natura sanitaria, ai cittadini Ceccanesi. In alcuni casi c’è stata una sospensione del servizio idrico senza una corretta comunicazione; spesso gli abitanti del centro storico si trovano costretti a chiamare il call-center dell’azienda per avere informazioni sull’eventuale motivo della sospensione e sulle tempistiche di ripristino del servizio, avendo spesso risposte illusorie.

L’amministrazione comunale pensa di aver risolto il problema semplicemente chiedendo l’installazione di 2 autobotti… 2 autobotti per più di 22mila abitanti! Autobotti, tra l’altro, posizionate in luoghi ritenuti strategici dall’amministrazione ma che di fatto non lo sono affatto. Com’è possibile pensare che riempiendo delle taniche si possa risolvere un problema che attanaglia, durante la calura estiva, quasi tutta la nostra città???

Tutto ciò è inaccettabile!

Mercoledì 2 agosto , presso piazza municipio, dalle 18 alle 20, si terrà un sit-in contro il disservizio di Acea. Chiediamo a tutti i cittadini di partecipare, di scendere in piazza contro chi ci sta assetato, di manifestare contro ogni forma di mercificazione dell’acqua , di protestare in difesa di quello che resta il bene comune, primario, vitale e universale per eccellenza, l’acqua pubblica.

Ci vediamo tutte e tutti a Ceccano, mercoledì 2 agosto alle 18, presso Piazza Municipio, contro il disservizio Acea e per ribadire che l’acqua è un bene comune: il tempo è ora, il futuro è adesso!


PSI

PRC-SE

Ceccano su UNOeTRE.it


 

Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

Pagare con una carta

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByAutore/i esterno/i

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Privacy Policy Cookie Policy