Vittorio Sgarbi e il costume ciociaro

Città di ArpinoCittà di ArpinoCittà di Arpino

L’On.Sgarbi e la giunta comunale sfileranno indossando il costume ciociaro!!  


di Michele Santulli

J.B.C.Corot LA CIOCIARA COL MANDOLINO E IL TAMBURELLO 350 min
J.B.C.Corot LA CIOCIARA COL MANDOLINO E IL TAMBURELLO

ARPINO. Eppure è proprio così, la sensibilità e l’apertura mentale e la curiosità nonché, va ricordato, il coraggio e la intransigenza dell’uomo, oltre ad essere suoi sentimenti connaturati e viscerali, sono enormemente al di sopra delle  risibili  critiche che gli si possono muovere in certe apparizioni pubbliche, pur sempre all’insegna della coerenza e dell’impegno personali. 

Di quale altro merito si è reso dunque creditore questo rarissimo  personaggio d’arte e di cultura,  in Arpino, città di cui è stato unanimamente eletto sindaco? 

Domenica 20 p.v., mi conferma la proloco, assieme alle contrade di Arpino  che rappresentano  il Gonfalone,  una manifestazione folkloristica che si ripete  da molti anni, l’On.Sgarbi e la giunta comunale sfileranno indossando il costume ciociaro!!  

Un fatto eccezionale, un qualcosa di unico mai avvenuto prima! Basti pensare che i cosiddetti uomini politici, e non solo quelli. che si sono alternati in tutti questi anni in Ciociaria e cioè nella provincia di FR, di LT e in parte di quella di Roma, mai nessuno, a parte la cementificazione criminale e gli intrallazzi, si è mai accorto di questa realtà del costume ciociaro,  addirittura non pochi, ancora oggi, nella loro catastrofica ignoranza e relativa arroganza lo identificano con  qualcosa di cui vergognarsi!!!

P.Cezanne Il ragazzo dal panciotto rosso Zurigo 350 min
Il ragazzo dal panciotto rosso (modello ciociaro) di Paul Cezanne. Zurigo

Cioè i tirolesi, gli scozzesi, i bavaresi, gli olandesi, ecc. sono  onorati, orgogliosi e consapevoli del valore del loro abito tradizionale che indossano normalmente in ogni circostanza   pubblica e  privata, da sempre, oggi ancora di più proprio per tenere vive le comuni radici ed identità, da noi il costume ciociaro,  il più celebre e il più decantato di tutti, è motivo di disonore!!!

Quale nemesi, quale ignominia. Infatti il costume ciociaro, nell’arte europea  del milleottocento, e non solo nella pittura,  è il soggetto più illustrato e più amato dagli artisti europei, perfino la crema lo ha dipinto:  Degas, Corot, Manet, Cézanne,  Van Gogh, Matisse, Picasso, Leighton, Briullov, Sargent, perfino i futuristi, nessun soggetto pittorico  vanta tali firme…e questi poveracci politici nostrani si vergognano!  E hanno inoltre  ignorato una autentica gloria di valore internazionale.

Manet, Agostina Segatori
Manet, Agostina Segatori

Nella quasi totalità dei musei e gallerie del pianeta si può essere certi di vedere appesa alle pareti almeno un’opera che illustra una scena pastorale o una ciociarella, o un pifferaro o un pecoraio o un brigante: non c’è nell’ambito della pittura occidentale, a cavallo tra fine 1700 e prime decadi del 1900, un altro soggetto che possa anche lontanamente avvicinarsi a tale successo!

Quale occasione per il  costume ciociaro e per il mondo dell’arte  l’apparizione  di Vittorio Sgarbi in questa terra tanto trascurata eppure tanto preziosa.

Ritorneremo sul tema affascinante  e rivoluzionario con la presentazione delle immagini di Sgarbi ciociaro.

Questo evento certamente sarà l’inizio di una inversione anzi l’inizio del nuovo percorso.

Per eventuali dettagli rivolgersi al sito del Gonfalone o alla  Proloco di Arpino.

Che i sindaci, i cosiddetti politici, soprattutto gli insegnanti di ogni ordine, tutti i cittadini  dotati di un pizzico di sensibilità ed amore del bello, assistano alla sfilata e ne traggano godimento e ammonimento.


Città di Arpino

Arpino e il turismo

I comuni su UNOeTRE.it


Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Michele Santulli

ByMichele Santulli

Michele Santulli è ciociaro di Atina in Valcomino. Già insegnante nelle scuole superiori e temato in Germanistica alla Università di Pisa, poi, lasciata la scuola, antiquario per molti anni in Cassino. Ha raccolto neim suoi libri le proprie deduzioni ed osservazioni su aspetti e realtà eccezionali eppur sconosciuti della Terra di Ciociaria che marcano e contrassegnano la storia artistica e sociale dell’Europa Occidentale.

Privacy Policy Cookie Policy