fbpx

Cassino: un pranzo che fa discutere

Ermisio Mazzocchi

ByErmisio Mazzocchi

30 Agosto 2023
La città di CassinoLa città di CassinoLa città di Cassino

Una richiesta di chiarezza che contiene sdegno e preoccupazione


di Ermisio Mazzocchi

Cassino piazza alcide de gasperi 370 min
Cassino piazza Alcide De Gasperi

CASSINO. Un vero divorzio o un colpo di sole? Il Pd vuole chiarezza dalla Consigliera Di Rollo, scrive così LeggoCassino.it, il 29 Agosto 2023.
Se vera, la perentoria richiesta di chiarezza, contiene sdegno e preoccupazione.

Ma che è successo?

La consigliera Barbara Di Rollo, Presendenete del Consiglio comunale di Cassino, iscritta al PD, membro della Direzione provinciale e, fino a poco tempo fa, della Segreteria della Federazione del partito, ha partecipato a un pranzo, i cui commensali erano tutti appartenenti ad un’area che si contrappone all’attuale amministrazione e al sindaco Salera, convenuti per stabilire strategie elettorali contro l’attuale governo cittadino. Come appare ai lettori questo comportamento? Si può dire quanto meno inopportuno e senza alcun dubbio priva di argomenti istintivamente incomprensibili?.

Sempre LeggoCassino.it riporta che il capogruppo, il vice sindaco, due assessori e tutti i consiglieri dem si sono riuniti per fare il punto dopo il “pranzo della Foresta”. C’è già chi si è attivato con le opposizioni per tentare la sfiducia al presidente del Consiglio.

Io penso che ognuno è libero di conversare con chi desidera, ma, osserviamo, che quando si hanno ruoli di rilievo e di responsabilità politica e istituzionale e una precisa collocazione all’interno di un partito, i comportamenti devono essere conseguenziali.

Prodigarsi in consigli, come ha fatto la consigliera, esponente del centrosinistra, per designare il candidato del centrodestra a sindaco, è già di per sé inammissibile ed è oltre modo imbarazzante che ella sia entrata nel merito di scelte di avversari politici.

Si è arrivati da parte sua ad avanzare una proposta di candidatura a sindaco in contrapposizione a Enzo Saler. A quale titolo?
Il fatto assume una gravità ancora maggiore tanto più che il designato è un esponente dell’attuale maggioranza e fa parte dell’attuale governo della città.

Non si obietta che ciascun consigliere in quanto tale debba rendere conto ai propri elettori e possa fare le sue scelte, ma sappiamo tutti che la Di Rollo è stata eletta Presidente del Consiglio non con il voto dei cittadini.
Pertanto chi è stato eletto per questo incarico da un’ampia maggioranza consiliare, con il totale sostegno del PD, deve non rispondere ai cittadini, ma solo all’intero consiglio.

Il vero punto politico è quello di fugare ogni dubbio sulle relazioni e sulle proposte avanzate in quel contesto e di chiarire le motivazioni di tale comportamento.
Ritengo che, in tutti i casi, si debba rimanere aperti al dialogo e al confronto senza alcuna imposizione ed ostracismo per arrivare a soluzioni che siano soddisfacenti per tutti.

La credibilità dei consiglieri comunali e della stessa maggioranza poggia sulla serietà e sulla chiarezza che si intendono mantenere per avere la riconferma della fiducia e del consenso di tutti i cittadini.


LeggoCassino.it

Comune di Cassino

Cassino su UNOeTRE.it


 

Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

Pagare con una carta

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Ermisio Mazzocchi

ByErmisio Mazzocchi

Ermisio Mazzocchi: nato a Vetralla (VT) il 7 agosto 1946. E' laureato in Filosofia presso l'Università di Roma "La Sapienza". Nel 1972 è dirigente nel PCI nella Federazione di Frosinone. Dal 1985 assume l'incarico di Presidente della Confederazione italiana coltivatori (oggi CIA) che lascerà nel 1990 per ricoprire incarichi politici nel Comitato regionale del PCI e in seguito PDS del Lazio. Si è occupato di agricoltura e dei suoi prodotti come Presidente della Consulta regionale e nell'ambito dell'ARSIAL. Nel 2004 tiene su incarico dell'Università di Cassino un corso sul tema "Storia della bonifica pontina". Nel 2003 pubblica il suo primo libro sulla storia dei partiti cui segue il secondo nel 2011 sullo stesso tema. Il suo impegno politico è nel PD. Studia avvenimenti storici ed economici.

Privacy Policy Cookie Policy