fbpx

Ceccano vuole parlare di futuro – 2

Ceccano Palazzo-del-MunicipioCeccano Palazzo-del-Municipio

Intervento all’incontro del 1° settembre “Per una politica seria ed efficace” a Ceccano


di Francesco Compagnone

Ceccano. Ex Cinema Italia
Ceccano. Ex Cinema Italia

Buonasera a tutti, innanzitutto ci tengo a ringraziare Angelino Loffredi per aver invitato Progresso Fabraterno ad intervenire in questa serata.

Ho avuto il piacere di leggere la raccolta di articoli stasera presentata e non posso che complimentarmi con Angelino per il lavoro da lui svolto, che dà a tutti la possibilità di informarsi sugli avvenimenti dell’ultimo decennio ceccanese, in particolar modo sugli aspetti politici, ambientali e sulla questione di ACEA.

C’è un altro aspetto che oggi Progresso vuole portare all’attenzione dei cittadini: quello degli asili nido, argomento che di recente abbiamo già posto alla maggioranza senza avere risposte soddisfacenti. Attualmente a Ceccano esiste un solo asilo nido privato, che sottopone i cittadini a tariffe che non tutte le famiglie possono permettersi e di certo i voucher che il Comune concede non possono essere considerati una misura soddisfacente. Bisogna tenere conto poi che la Comunità Europea richiede che ogni municipio offra posti pari al 33% dei cittadini in età compresa tra 0 e 3 anni.

A Ceccano nel 2022, a fronte di 600 cittadini che rispondevano a questi requisiti, sarebbero dovuti essere disponibili circa 200 posti, invece a disposizione ce n’erano solo 80 e tutti privati, contrariamente a quanto avviene in comuni vicini come Frosinone, Patrica e Supino. In virtù di questa mancanza il Comune di Ceccano non si è curato di presentare domanda per i fondi del PNRR, occasione unica che è andata bruciata, mentre altri comuni vicini hanno intercettato bandi tra i 700 000 e 1 milione e mezzo di euro.

È ironico che questa amministrazione si lamenti di non avere soldi per l’ordinario, fino a ricorrere a misure estreme come la folle proposta di creare centinaia di parcheggi a pagamento, e poi si lasci sfuggire simili occasioni. Apparentemente ad oggi non è stata presa in considerazione nemmeno la provocazione del professor Pietro Alviti di creare un asilo nido in zona Borgo Berardi. Gli asili nido pubblici sono un servizio importantissimo per le giovani famiglie, ma anche uno strumento fondamentale per il pieno raggiungimento della parità di genere e per la tanto invocata lotta alla denatalità.

Un asilo nido pubblico consentirebbe ad entrambi i genitori di crescere i figli e lavorare allo stesso tempo, senza così dover rinunciare alla prima o alla seconda cosa (e purtroppo nella maggior parte dei casi a dover rinunciare nella nostra società è la donna). Con quale coraggio Fratelli d’Italia ci viene a parlare di denatalità quando un’amministrazione, costituita quasi per intero da suddetto partito, ignora i bandi che garantirebbero uno strumento fondamentale per questo scopo?

Concludo con un auspicio espresso da Angelino nell’articolo 39 della raccolta a tutte le forze politiche di opposizione: «A) unificare le tante e valide critiche sollevate in questo periodo in modo frammentato e separato in un insieme di proposte tale da precostruire un’unitaria bozza alternativa al malgoverno della Giunta in carica. B) Trovare momenti per incontrare i cittadini della città e della campagna per sentirli, per verificare il loro consenso e le loro proposte e concordare insieme il futuro della coalizione».

Sposo a pieno queste speranze in quanto Progresso è aperto al confronto con tutte le forze del centrosinistra e con i cittadini per costruire insieme un’alternativa valida e credibile a questa amministrazione inconcludente.

1° settembre 2023


Francesco Compagnone

Ceccano su UNOeTRE.it


 

Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

Pagare con una carta

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByAutore/i esterno/i

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Privacy Policy Cookie Policy