fbpx

Anagni ed una onerosa “tassa da morto”

Avatar

ByAutore/i esterno/i

4 Settembre 2023
Anagni la città dei PapiAnagni la città dei PapiAnagni la città dei Papi

Ricordare la storia dell’ampliamento del Camposanto comunale


di Coordinamento cittadino iscritti Sinistra Italiana

Cimitero di Anagni
Cimitero di Anagni

ANAGNI. Oggi proviamo a ricordare la storia dell’ampliamento del Camposanto comunale iniziato nel 2006 a seguito di un contratto di concessione stipulato per la sua costruzione e gestione. (Piccola premessa: a detta di ex tecnici comunali, all’epoca Anagni contava circa 200 morti all’anno, sarebbe bastato recuperare i loculi del vecchio cimitero per soddisfare le richieste).

Questo contratto era privo di tariffe e prezzi, la loro determinazione risultava da una “offerta” che il concessionario proponeva al Comune senza vincolo di equità e realtà.
Il costo di un loculo singolo era circa il doppio di quello dei paesi limitrofi, a conti fatti si aggirava intorno ai 2.000 euro al mq, da conteggi elaborati risultava che il ricavo delle vendite sarebbe stato il doppio del costo dell’opera. La commissione tecnica, senza il conforto di alcuna perizia rilasciò solo una semplice dichiarazione di congruità.

Il Comune approvò.
Informò anche i cittadini che un Istituto di credito bancario avrebbe, a richiesta, finanziato l’acquisto dei loculi. Lodevole, ma anche implicito riconoscimento dell’esosità dei prezzi di acquisto.
Per cercare di ridurre questi eccessivi costi intervenimmo, nel novembre 2011, con un’iniziativa popolare suffragata dalle firme del 3% degli elettori (oltre 600 cittadini).

sinistra italiana

L’iniziativa prevedeva di discutere in Consiglio comunale una proposta di delibera per individuare un’unica ampia area da utilizzare per le sepolture a terra con il duplice scopo di diminuire sensibilmente i prezzi di sepoltura e offrire ai cittadini pari dignità con le altre scelte di sepoltura sempre realizzate a caso, dove si rimediava un brandello di terra.
Il Segretario generale interessò la Commissione pertinente. Ma dopo sei mesi, un iter che doveva concludersi in un mese (secondo Statuto Comunale) era ancora a “carissimo amico”. Dalla Prefettura di Frosinone, da noi coinvolta, pervenne al Sindaco richiesta di “sollecite notizie al riguardo”.

Riuscirono ad insabbiare tutto. La proposta giace ancora oggi nei cassetti del Comune.
Da allora tutti i cittadini sono soggetti ad una onerosa “tassa da morto”.
Nel 2022 la vicenda del cimitero sembra abbia avuto un altro risvolto (cosa di cui facemmo cenno proprio nel Luglio del 2022, cosa ignorata dai più). Sembra che il gestore avesse richiesto al Comune alcuni milioni di euro a titolo di non sappiamo quale indennità; nel frattempo pare vadano esaurendosi i residui loculi, anzi sempre a detta di qualcuno non ce ne sono più dalla fine dell’anno 2021.

Il racconto non fa altro che confermare il sistema oltremodo negletto di condurre una città. Per chi da decenni si alterna nella conduzione del paese l’interesse comune non esiste, la volontà degli elettori non viene rispettata, il patrimonio pubblico può andare anche in malora.


Sinistra Italiana

Città di Anagni

Anagni su UNOeTRE.it


 

Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

Pagare con una carta

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByAutore/i esterno/i

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Privacy Policy Cookie Policy