fbpx

Ceccano vuole parlare di futuro – 8

Ceccano Palazzo-del-MunicipioCeccano Palazzo-del-MunicipioCeccano Palazzo-del-Municipio

Europa Verde e il suo contributo ad un’alleanza più larga possibile per battere la destra


di Salvatore Raoni

Europa Verde- Logo

Buonasera
un saluto a tutti i presenti, in particolare a Angelino Loffredi che con la sua raccolta (per una politica seria) ha promosso questo incontro.
Leggendo la sua rassegna di articoli e riflessioni degli ultimi anni, dico che ha scattato una nitida fotografia della crisi politica che sta attraversando il centrosinistra ceccanese ormai da anni ma che rispecchia purtroppo la crisi della sx nazionale.

Dall’ultima vittoria di Manuela Maliziola al giorni d’oggi, dove Angelino pone una domanda a tutti noi: che tipo di opposizione si sta facendo a questa maggioranza di destra-destra? e quali iniziative, verrano poste in essere per attrezzarsi e battere la giunta Caligiore?

Angelino e non solo, aspetta ancora una riflessione da parte dei partiti, o l’analisi del voto sulle sconfitte, questa la dice lunga sull’ancora frammentazione del centrosinistra ceccanese, noi di Europa Verde abbiamo sempre predicato l’unità dei partiti, liste civiche, associazioni che si riconoscono nel centrosinistra. Tant’è che nella qualità di coordinatore del “Coraggio di Cambiare” ho promosso incontri allargati con tutte le forze politiche e non a noi vicino. Vanno ripresi questi contatti con l’unico obiettivo di battere la destra, ma con un programma convincente da sottoporre al cittadini, contrada per contrada come diceva il compianto Gino De Matteo che ci ha lasciato pochi giorni fa. (chiederei un applauso) Quelle riunioni che negli anni passati si facevano, andando a raccogliere le esigenze e i malumori dei cittadini.

Oggi si è smarrita la bussola politica pensando che i social potessero colmare il contatto umano.

Secondo me dobbiamo far tesoro delle riflessioni di Angelino Loffredi su quello che abbiamo alle spalle e guardare all’immediato futuro, affrontando quelle tematiche che la destra neanche ha sfiorato, anzi le ha aggravate, dall’ACEA, ai parcheggi a pagamento, alle sciagurate proposte di realizzare nuovi insediamenti presso la pretura nel cuore di Ceccano, i debiti con la Saf e il quasi dissesto comunale.

Poi cl sono le tematiche sull’ambiente, dove l’amministrazione è stata e lo è tutt’ora assente, basti pensare alle dichiarazioni dell’assessore Del Brocco a proposito delle centraline di rilevamento delle polveri sottili sempre sforate (proponendo di spostarle perchè sono posizionate in un punto di maggiore traffico, senza parole). Inesistenti sulla discussione sulla Valle del Sacco e della perimetrazione del SIN fino ai finanziamenti per le bonifiche.
E qui la discussione va spostatata a livello provinciale perche Ceccano subisce da sempre l’inquinamento delle acque del Sacco che provengono da Colleferro-Anagni­ zona industriale di Frosinone ecc… con una ciliegina sulla torta da parte del consorzio ASI, quella di cedere al privato l’area dove doveva nascere l’interporto per costruire un polo sanitario privato, nell’epicentro dell’area più inquinata del Lazio ed oltre. Mentre il Presidente della Regione Rocca bocciava il raddoppio dell’ospedale Spaziani di Frosinone.

Oltre all’inquinamento ambientale e atmosferico che fa registrare una serie di malattie molto serie, c’è l’inquinamento elettromagnetico che viene sottovalutato, dovuto all’esposizione delle antenne di telefonia mobile, in particolare quelle che dovrebbero intallare del 5g dove le onde elettromagnetiche hanno un impatto diverso da quelle del 4g, dove si vuole innalzare la soglia di tolleranza da 6 a 60 volt a metro con gravi rischi per la salute umana che colpisce parti del cervello.

Per ora al Senato sono stati respinti gli assalti delle grandi compagnie di telefonia mobile per far approvare questa modifica (con la connivenza di parte dei deputati). La Giunta Zingaretti tra gli ultimi atti deliberativi ha invitato tutti i comuni del Lazio a dotarsi di un regolamento dove le compagnie di telefonia devono chiedere le autorizzazioni per installarle, in caso contrario le compagnie le installerebbero senza autorizzazioni presentando una semplice comunicazione. Noi di Europa Verde abbiamo presentato un anno e mezzo fa al comune (anticipando la delibera della Regione Lazio) un invito a dotarsi di tale regolamento, come stanno procedendo altri comuni, siamo stati totalmente ignorati, ecco come affrontano le tematiche ambientali per salvaguardare la salute dei cittadini, da premettere che non siamo contro la tecnologia e le innovazioni, siamo contro questo comportamento di non curanza e mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini, dove il sindaco è il primo responsabile della salvaguardia della salute di tutti noi.

Approfitto di questo spazio per comunicare che organizzeremo una iniziativa sull’ambiente a livello provinciale e regionale, la faremo qui a Ceccano. Comunicheremo piu’ avanti i dettagli, di certo possiamo comunicare fin da ore la data che e’ il 3 dicembre p.v. e il primo ospite molto illustre è il climatologo e divulgatore scentifico Luca Mercalli, tra l’altro presidente onorario del comitato tecnico scentifico nazionale voluto dai coportavoci nazionali Angelo Bonelli e Eleonora Evi, dei Verdi; vi fanno parte professori delle piu prestigiose università di livello nazionale e internazionale, qui in sala abbiamo il professor Filippo Cannizzo che ne fa parte, e lo ringrazio anche per l’impegno profuso nel contattare Luca Mercalli.

Concludo dicendo che non abbiamo un pianeta b…il tempo e’ scaduto, citando gli slogan di Greta Dumberg e dei milioni di ragazzi che scendono in piazza par la salvaguardia dell’ambiente.

Tornando al tema dell’incontro, noi di Europa Verde ci saremo per dare il nostro contributo e costruire insieme un alleanza più larga possibile per battera la destra-destra ceccanese. grazie.

Intervento svolto da Salvatore Raoni l’1/09/2023 presso ex Cinema Italia Ceccano

Europa Verde

Europa Verde Ceccano

Ceccano su UNOeTRE.it


 

Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

Pagare con una carta

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByAutore/i esterno/i

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Privacy Policy Cookie Policy