fbpx

Treni. Manutenzione assai scarsa nel Lazio

Treni locali regionali LazioTreni locali regionali LazioTreni locali regionali Lazio

In molti casi si traduce in mobilità negata che colpisce lavoro e studio


di Loredana Fraleone

Treni regionali
Treni regionali

TRENI REGIONALI. L’incidente a Brandizzo in Piemonte, costato la vita a cinque lavoratori della ditta appaltante la manutenzione di quella tratta ferroviaria, ha messo bene in luce cosa significa per la sicurezza servirsi degli appalti, usati ormai ovunque per “risparmiare” sul costo del lavoro.

Quello che sta accadendo in questi giorni in molte tratte ferroviarie del Lazio rende anche evidente come l’uso degli appalti nella manutenzione non garantisca la funzionalità e come le ditte, a volte persino in subappalto, non svolgano quel lavoro di cura che serve per prevenire i problemi e non solo ad affrontarli una volta  presentati.

Fin da luglio vi sono state alcune cancellazioni di corse per il problema del consumo dei bordi esterni alle ruote dei treni, che secondo Trenitalia e Rfi sarebbe stato risolto in vista della ripresa delle attività di settembre e delle scuole.

Invece, senza nessun preavviso, il 12 settembre migliaia di pendolari si sono trovati appiedati senza che fosse approntato un servizio alternativo con dei pullman.

Un po’ in tutta la Regione la “normale” odissea dei pendolari è stata trasformata in un incubo da quarto mondo nella Roma-Velletri, Roma-Pescara, Orte-Fiumicino Aeroporto, ma soprattutto nella Provincia di Viterbo, lasciata del tutto isolata nel collegamento con Roma e tra i centri della Provincia stessa.

Trenitalia e Rfi giustificano il consumo anomalo delle ruote dei treni col caldo di questo periodo, motivazione ridicola a fronte del fatto che questo problema non si è verificato in altre tratte, magari più curate perché più redditizie, come la Cesano Roma.

PRC-SE e Unione popolare
PRC-SE e Unione popolare

Il Presidente della Regione Rocca e l’assessore ai trasporti Ghera minacciano sanzioni nei confronti delle società che gestiscono le ferrovie nel Lazio (speriamo non siano come quelle promesse a suo tempo per il crollo del ponte Morandi) e nel frattempo invitano i sindaci a supportare i “disagi”, senza tenere conto che la gran parte dei Comuni viterbesi non supera i 5.000 abitanti.

E’ evidente che i problemi attribuiti al caldo, come se in altre parti del mondo non si viaggiasse a ben altre temperature, non vengono affrontati né dalla giunta Rocca né da Trenitalia e Rfi nei termini strutturali  come andrebbero affrontati.

Rifondazione Comunista pone da tempo il problema della gestione del trasporto regionale, massacrato sia dal centro sinistra che dal centro destra, che hanno pensato solo a privatizzare e tagliare invece di mettere mano a provvedimenti strutturali, dalle risorse al completamento delle tratte necessarie, dalla riassunzione delle funzioni di manutenzione, abolendo gli appalti, al rinnovo del parco macchine e tanto altro ancora.

Rifondazione Comunista condivide la rabbia dei migliaia di pendolari che stanno dando origine a proteste e manifestazioni spontanee e sta valutando anche azioni legali contro i responsabili di un sistema dei trasporti, che va profondamente cambiato per rendere il diritto alla mobilità un diritto realmente fruibile.

*Loredana Fraleone – segretaria regionale Rifondazione Comunista/SE Lazio

Ferrovie Laziali

PRC-SE Lazio

Partiti su UNOeTRE.it


 

Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

Pagare con una carta

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByAutore/i esterno/i

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Privacy Policy Cookie Policy