Pronto Soccorso Cassino: manca personale

La città di CassinoLa città di CassinoLa città di Cassino

Pronto Soccorso P.O.  Cassino  criticità incommensurabili per carenza di personale!!!


Pronto Soccorso Cassino Osp SantaScolastica
Ospedale Santa Scolastica di Cassino

La scrivente UGL Salute non avendo avuto riscontro alcune sulle segnalazioni inerenti la carenza di personale presso il Pronto Soccorso (P.S.) di Cassino, con forte ripercussioni sulla salute dei lavoratori e soprattutto sul servizio all’utente contribuente, pubblicamente intende scuotere la sensibilità degli organi preposti, affinché vi sia una maggiore attenzione su quanto accade.

Più volte la scrivente O.S. UGL Salute ha segnalato che presso il P.S. di Cassino non è presente il personale Ausiliario afferente la ditta esterna “EURO&PROMOS”, aggiudicataria della gara d’appalto, in cui tra l’altro è compreso il trasporto pazienti – Art.3 lettera a) b) del capitolato d’appalto.

Il limitato il numero di personale con qualifica di Operatore Socio Sanitario (OSS) n.3 a turno H24 e in più casi appena 2, (turno pomeridiano e notturno) deve sopperire all’esigenze del Pronto soccorso e Reparto di Osservazione Breve intensiva (OBI), a cui si aggiunge  che impropriamente, per volere dell’ufficio infermieristico, il trasporto pazienti che necessitano di consulenze specialistiche e radiodiagnostiche ecc- ecc. anziché essere svolto dal personale ausiliario afferente la ditta esterna aggiudicataria dell’appalto  EURO&PROMOS come da capitolato (Art.3 lettera a) b), ricade sul personale dipendente ASL con qualifica di OSS operante nel P.S.

Situazione diversa al Pronto Soccorso e Osservazione Breve del P.O. di Frosinone i cui accessi quasi combaciano e, sebbene personale  insufficiente di OSS sono presenti n.5 per turno,  contrariamente usufruisce del personale ausiliario afferente la ditta esterna EURO&PROMOS, idem i PP.SS. di Alatri Sora.

Forse  l’ufficio infermieristico di Cassino, che vanta la presenza di n. 2 coordinatori e si avvale della collaborazione di ben 4 unità infermieristiche, presumibilmente sottratte ai reparti di degenza, verosimilmente non ha nozione di cosa significa lavorare in prima linea.

ugl sanità min

 Il dirigente delle professioni sanitarie che  seppure formalmente infomato dei fatti… tace!!!. 

Probabilmente  non si documentano sufficientemente e forse sarebbe bene lo facessero, atteso che nel mentre non si preoccupano della carenza di personale OSS, negano al P.S. di Cassino il sopporto del personale ausiliario afferente ditta esterna EURO&PROMOS preposti ad accompagnare – trasportare pazienti  deambulanti e non,  per consulenze mediche specialistiche , radiodiagnostiche ecc- ecc, non si attivano affinché sia garantita la presenza del  team medico dedicato al P.S. come previsto (DCA 8/2011 e s.m.i), farsi che le consulenze mediche siano effettuate  in loco, ma si adoperano a limitare la presenza di personale O.S.S., dulcis fundo, ad evidenziare l’esubero di personale afferente la ditta esterna preposto ai trasporti. 

Conseguenza, che l’esiguo personale dipendente ASL con qualifica di O.S.S.  – sottolineiamo Operatore Socio Sanitario e non bestia da soma,  afferente il P.S. oltre a sopportare  eccessivi carichi di lavoro e con il trasferimento di 5 unità a seguito del dichiarato esubero, deve effettuare servizi che esulano dai loro compiti, peraltro esternalizzati, con ovvio sovraccarico di lavoro ed un chiaro dimensionamento.

Cosicché, si penalizza il personale esterno con i trasferimenti da Cassino a Frosinone, si grava il personale dipendente delle attività dovute e non dovute, e in più casi, si rinviano gli esami diagnostici a causa dell’esiguo personale esterno addetto al trasporto (n.2 unità nel turno di mattina n.1 nel turno pomeridiano e notturno) prolungando i giorni di degenza a scapito degli utenti malati contribuenti e danno del bilancio aziendale, Tutto ciò nel silenzio assordante della direzione strategica!!!!

Rosa Roccatani Segretario Provinciale UGL Sanità

Frosinone lì 30/09/2023


UGL Sanità

Sanità voci dal territorio su UNOeTRE.it

Sanità inchieste Loffredi su UNOeTRE.it


 

Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

Pagare con una carta

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByIgnazio Mazzoli

Nato nel 1943. Fondatore e direttore di UNOeTRE.it. Risiede a Veroli in provincia di Frosinone. Lazio. Italia.

Privacy Policy Cookie Policy