NO mercato coperto a Ceccano arriva in Regione

Ceccano Palazzo-del-MunicipioCeccano Palazzo-del-Municipio

Audizione in commissione urbanistica della Regione Lazio di Ceccano a Sinistra, Unione Popolare, Psi, contro mercato coperto a Ceccano

Ceccano. NO mercato coperto a Ceccano in area destinata a verde
NO mercato coperto a Ceccano in area destinata a verde

CECCANO. Ceccano a Sinistra, Unione Popolare, Psi, hanno presentato – tramite la consigliera regionale Alessandra Zeppieri – una richiesta di audizione in Commissione Urbanistica della Regione Lazio al fine di approfondire la conformità alla normativa e alla pianificazione vigente (PRG, PTPR, LR 24/1998, LR 36/1987, LR 38/1999, D. Lgs. 42/2004) della delibera della Giunta di Ceccano n.88/2023 con cui l’amministrazione comunale ha deciso l’approvazione di una perimetrazione e costituzione di sub comparti con riferimento al Piano Particolareggiato Verde Pubblico di Via Falcone – considerando di interesse pubblico la proposta avanzata da privati a mezzo richiesta di parere preventivo per la realizzazione di un locale commerciale e deposito, mercato coperto e due piani interrati da destinare a parcheggio.

Nei mesi scorsi, avendo ritenuto questa scellerata decisione della giunta Caligiore – con la quale si favorisce la costruzione di un mercato coperto e di un fabbricato con finalità commerciali in pieno centro cittadino – essere una aggressione ai beni comuni di Ceccano, Psi, Ceccano a Sinistra, Unione Popolare,  hanno raccolto oltre trecento firme e presentato una petizione popolare in merito, interessando della questione pure l’Anac.

Non avendo avuto risposte da parte dell’amministrazione comunale, i promotori della petizione popolare contro il mercato coperto hanno deciso di portare in Regione Lazio la lotta  in difesa del verde pubblico e dei beni comuni di Ceccano.

Infatti, nell’area verde in oggetto c’è il rischio concreto che si compia l’ennesima mistificazione per insediare cubature, del tutto avulse dalle esigenze cittadine, provocando un pericoloso consumo di suolo in un’area di verde (in completo abbandono, così come lo sono praticamente tutte nella città fabraterna) che potrebbe essere riqualificata per renderla fruibile ai cittadini che vorrebbero viverla senza deturpare la natura e secondo la sua destinazione d’uso.

Come Ceccano a Sinistra, Psi, Unione Popolare, continueremo la nostra lotta in difesa della bellezza di Ceccano contro chi favorisce possibili speculazioni edilizie a danno della collettività e contro chi ha in mente la nostra città come la contea del cemento,  perché siamo convinti che si possa costruire una proposta per un’altra città possibile, una città bella e vivibile, a cui vogliamo dare vita insieme ai ceccanesi: il tempo è ora, il futuro è adesso!

Ceccano, 03 ottobre 2023                                                                                                             

I Promotori

Psi-UnionePopolare-Ceccano.a.Sinistra

Ceccano a sinistra

Unione Popolare

PSI

Ceccano su UNOeTRE.it

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByAutore/i esterno/i

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Privacy Policy Cookie Policy