ZLS Lazio. SI anche da Calandrini (FdI)

Ermisio Mazzocchi

ByErmisio Mazzocchi

31 Ottobre 2023
ZES UnicaZES Unica

Chi ha comodi e non se ne serve non trova confessore che l’assolve


di Ermisio Mazzocchi

ZLS Lazio
ZLS Lazio

ZLS LAZIO. Ora anche  per il Presidente della Commissione Bilancio del Senato, Nicola Calandrini di F.d.I, le province di Frosinone e Latina possono trovare buona e rapida soluzione ai loro problemi di sviluppo e di crisi occupazionale. Come riportato dagli organi d’informazione

Già da qualche settimana, questo giornale, aveva dato conto della proposta illustrata da Donato Galeone e presente nel Convegno regionale della Cisl Lazio, rilanciata e sostenuta, sempre su queste colonne dal sottoscritto, che prospettava per tempo una soluzione credibile e fattiva con l’immediata attivazione della ZLS Lazio del febbraio 2022..

Infatti lo stesso presidente Calandrini afferma che, vista l’impossibilità di inserire le province di Frosinone e Latina nella ZES Unica, esistono strumenti sostitutivi da potere utilizzare come le ZLS, provvedimento approvato per questa Regione nel Consiglio Regionale del Lazio nel febbraio 2022 sotto la presidenza Zingaretti e inviato all’allora ministro Carfagna.

Rimane un’incognita anche per Calandrini come mai non sia stata avviata la procedura per l’approvazione del provvedimento da parte del Governo Draghi. (misteri da superMario)

Ora, assolutamente, si devono avere garanzie da parte del governo Meloni di attuare immediatamente la messa in atto della ZLS Lazio per il 1 gennaio 2024 utilizzando le settimane che ci separano da quella data per gli opprtuni aaggiornamenti di cui si ravvisa la necessità con il contributo di partiti e forze sociali di questi terriori del Lazio meridionale..

Per quanto ci riguarda continueremo a sostenere la necessità di ottenere tale risultato, indispensabile per avviare una possibile ripresa economica di questi territori del Lazio meridionale.

31 ottobre 2023   

ZLS Lazio. SI anche da Calandrini (FdI)

Commissione Bilancio Senato

Lavoro e Lavoratori su UNOeTRE.it

Donato Galeone su UNOeTRE.it

e.mazzocchi 260h ridimensionato

Ermisio Mazzocchi su UNOeTRE.it



 

Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

Pagare con una carta

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Ermisio Mazzocchi

ByErmisio Mazzocchi

Ermisio Mazzocchi: nato a Vetralla (VT) il 7 agosto 1946. E' laureato in Filosofia presso l'Università di Roma "La Sapienza". Nel 1972 è dirigente nel PCI nella Federazione di Frosinone. Dal 1985 assume l'incarico di Presidente della Confederazione italiana coltivatori (oggi CIA) che lascerà nel 1990 per ricoprire incarichi politici nel Comitato regionale del PCI e in seguito PDS del Lazio. Si è occupato di agricoltura e dei suoi prodotti come Presidente della Consulta regionale e nell'ambito dell'ARSIAL. Nel 2004 tiene su incarico dell'Università di Cassino un corso sul tema "Storia della bonifica pontina". Nel 2003 pubblica il suo primo libro sulla storia dei partiti cui segue il secondo nel 2011 sullo stesso tema. Il suo impegno politico è nel PD. Studia avvenimenti storici ed economici.

Privacy Policy Cookie Policy