fbpx

Successo di Ceccano2030 il 24 novembre ’23

Ceccano2030 il 24nov23Ceccano2030 il 24nov23Ceccano2030 il 24nov23

di Ceccano 2030

Successo Successo di Ceccano 2030 il 24 novembre '23
Successo di Ceccano2030 il 24 novembre ’23

SUCCESSO. Un successo di pubblico inaspettato ha coronato l’iniziativa “Per un clima di pace: la Laudate Deum tra pace, giustizia ambientale e giustizia sociale”, organizzata dal comitato Ceccano2030 venerdì 24 novembre – iniziativa che ha inaugurato gli eventi del nuovo caffè letterario Sinestesia di Ceccano.

L’ampio dibattito che ha caratterizzato la discussione, ha appassionato oltre 140 persone che hanno animato i locali del caffè letterario in maniera sorprendente. Gli interventi che si sono alternati hanno fatto emergere le ragioni della pace mettendo in evidenza il loro legame inscindibile con le questioni della giustizia ambientale e della giustizia sociale, calando tali tematiche nelle problematiche concrete di un territorio come quello della città di Ceccano (e della provincia di Frosinone).

I discorsi dei relatori, moderati dal filosofo Filippo Cannizzo e inframmezzati da interventi artistici di giovani musicisti, hanno stimolato la riflessione provando a dare risposte serie, concrete ed efficaci agli effetti della crisi ambientale e sociale sulla vita delle persone così come si manifestano nella città fabraterna.

Stefano Ceccarelli di Legambiente, Benedetta Scuderi dei Giovani Verdi Europei e la deputata Ilaria Fontana hanno concentrato le loro parole sulle questioni ambientali.

Guido Tomassi dello Spi Cgil, il consigliere diocesano Camillo Salvatore e Alfio Nicotra di “Un ponte per” hanno parlato di pace e giustizia sociale, mentre un messaggio video dell’ex ministro dell’istruzione Lorenzo Fioramonti, dopo i saluti di Paolo Ciani e Lucio Conte, ha contribuito ad accrescere l’interesse dei presenti per i temi trattati.

Maria Giovanna Ruggieri di Libera e, soprattutto, Luigi Mingarelli dell’Usb hanno legato un pensiero che è volato alto con il tentativo di trovare possibili soluzioni alle molte problematiche di Ceccano e della provincia di Frosinone.

Infatti, l’iniziativa di Ceccano2030 ha messo in evidenza come il cambiamento, per molte ragioni, passa necessariamente dalle città; non si potrà vincere la sfida ambientale e climatica senza una vera e propria rivoluzione delle città perché è in questi territori che vivono le persone, si addensano le fragilità e si acuiscono le crisi: ambientali, sociali ed economiche.

Le città, a partire da Ceccano, vanno ripensate come motori di un cambiamento capace di renderle vivibili e a misura della vita quotidiana delle persone (prima ancora che laboratori fondamentali verso decarbonizzazione e sostenibilità ambientale), un percorso che dovrà considerare la rivitalizzazione sociale e ambientale dei quartieri,  valorizzando la bellezza come leva del cambiamento e la partecipazione come forza motrice.

Le città sono davvero il terreno privilegiato dove costruire questa nuova società inclusiva, garante dei diritti delle persone, dove la disponibilità di ricchezza comune e di welfare locale, assicurata da infrastrutture sociali, sanitarie, culturali, di istruzione, capillarmente diffuse e capaci di garantire la partecipazione delle persone alla vita collettiva, rappresentino il principale antidoto alla trasformazione delle differenze di ricchezza privata in disuguaglianze.

E questo può avvenire soltanto se giustizia ambientale e giustizia sociale crescono interconnesse, diventando la bussola delle politiche amministrative.

Il miglioramento della qualità della vita in città non può passare solo dalla sua trasformazione fisica, bensì anche e soprattutto  attraverso il contrasto alle disuguaglianze che in essa si concentrano.

Grazie a questa nuova iniziativa del coordinamento di Ceccano2030, dalla città fabratena è partito un percorso di cambiamento all’insegna del benessere collettivo e delle persone, della tutela dei beni comuni, del miglioramento della qualità della vita fondata sulla bellezza e la sua salvaguardia: il tempo per dare vita a un’idea alternativa di città è oggi, il futuro di Ceccano comincia adesso!

Ceccano, 26 Novembre 2023


Ceccano2030

Laudate Deum

Ceccano 2030 su UNOeTRE.it


 

Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

Pagare con una carta

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByAutore/i esterno/i

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Privacy Policy Cookie Policy