fbpx

Giovani in un spazio dove confrontarsi

Avatar

ByAutore/i esterno/i

7 Dicembre 2023 ,
Problemi dei giovani ©skuola.netProblemi dei giovani ©skuola.netProblemi dei giovani ©skuola.net

di Manuela Maliziola

Giovani non e un paese per giovani 200

GIOVANI. Nei giorni scorsi si è tenuto presso l’auditorium della Biblioteca Comunale di Ceccano un interessantissimo e partecipato incontro dal titolo “Disagio Giovanile: opinioni a confronto”, organizzato dal coordinamento cittadino di DemoS e dal Gruppo Giovani “Dimensione Z”, alla presenza dell’on. Paolo Ciani- Segretario Nazionale DemoS-, dell’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Cassino Luigi Maccaro-Segretario Provinciale DemoS e moderato dalla coordinatrice cittadina e vice coordinatrice provinciale avv. Manuela Maliziola.

Uno spazio aperto dove i giovani, e non solo, hanno avuto modo di confrontarsi e dire la loro su una tematica molto importante dando vita ad un dibattito ricco di spunti di riflessione.

 Riportiamo alcune considerazione dei ragazzi di ”Dimensione Z”.

Gaia Del Brocco “Il disagio può essere espresso in vari modi:

“paura di confrontarsi, sentirsi ‘fuori luogo’, non essere all’altezza delle aspettative sociali attuali, ecc. Bisogna far capire ai giovani che è sbagliato proiettarsi entro i falsi miti presenti sui social network in veste di ‘Influencer’ e che possono emergere individualmente esprimendo se stessi in modo tale da poter essere i Leader di individui che, come loro, spingono a farsi strada nel futuro semplicemente perché credono in ciò che fanno e che con le loro azioni mirano ad apportare benefici alla collettività.

Pertanto in una società come questa, tendente all’apatia, dove il disagio esplode sotto ogni forma (in particolare quella ‘emozionale’),compito di tutti noi è quello di domandarci se abbiamo fatto davvero tutto il possibile per cambiare le cose.

Giovani LogoDemos 350 min
Giovani. DemoS

Prima di guardare allo specchio se l’outifit ci sembra il più adatto guardiamo dentro noi stessi così da capire se abbiamo apportato un cambiamento davvero significativo, perché non ci potrà mai essere una vera evoluzione se non si affrontano le proprie paure.

Questo è il mio pensiero e questo è ciò per cui si batte ‘Dimensione Z’. Il nostro movimento, la forza del NOI”.      

A tali dichiarazioni si aggiungono quelle di Livia Malizia:

“Credo di poter parlare a nome di tutti i membri di ‘Dimensione Z quando affermo che partecipare al convegno sul disagio giovanile, tenutosi il 01/12 presso la Biblioteca Comunale di Ceccano, ha rappresentato per tutti noi un’opportunità di grande valore. Il disagio giovanile è una tematica a cui teniamo moltissimo e sulla quale ci auguriamo di fare sensibilizzazione in maniera capillare, sia interagendo maggiormente con i nostri coetanei, sia costruendo possibilità di dialogo con gli adulti che ricoprono, all’interno del tessuto sociale, un ruolo attivo nella nostra comunità educante.

Anche per questo motivo, infatti, abbiamo molto apprezzato la possibilità di ascoltare i numerosi interventi effettuati dai partecipanti al convegno, oltre all’opportunità di presentarci ufficialmente come gruppo giovanile del partito Demos.

In un contesto politico attualmente dominato da una maggioranza che classifica vari tipi di disagi giovanili come ‘devianze’, a noi membri di Dimensione Z piacerebbe, ovviamente per quanto possibile, cercare di invertire questo tipo di retorica stigmatizzante nei confronti di quei giovani italiani che avrebbero prima di tutto bisogno di maggiore ascolto, di aiuti mirati e, soprattutto, di persone che mettano da parte giudizi biasimanti e si uniscano verso l’obiettivo comune di recupero e reintegrazione in società di chi soffre a causa di questi disagi.

Riteniamo che oggi più che mai sia necessario porsi nei confronti del prossimo con un’attitudine improntata al dialogo, in modo civile e costruttivo: solo parlando più spesso di queste tematiche saremo tutti in grado di affrontarle in maniera tempestiva ed efficace.”

Giovani: Non rubateci il futuro
Giovani: Non rubateci il futuro

Conclude Sara Ciotoli affermando che a suo parere

“Il disagio giovanile, tasto dolente della nostra attuale società, racchiude in se molteplici tematiche e svariati nodi riguardanti la famiglia, la scuola e l’intera comunità in cui si realizzano relazioni e legami. Attenzione, comunicazione, considerazione ed empatia, sono elementi necessari per analizzare e risolvere problematiche derivanti dai disagi, perchè partendo da quest’ultimi è possibile effettuare una vera e propria educazione finalizzata non solo al singolo ma all’intero gruppo sociale che ne necessita.

La diffusione di tali tematiche svolge anche una funzione preventiva e informativa necessaria sempre più in una società in continuo progresso e cambiamento.”

Giovani. Apprezziamoli
Giovani. Apprezziamoli

Demos

Demos Provinciale Frosinone

Analisi Opinioni Dibattiti su UNOeTRE.it


 

Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

Pagare con una carta

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByAutore/i esterno/i

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Privacy Policy Cookie Policy