fbpx

Transizione ecologica bandiera del PD

Avatar

ByAutore/i esterno/i

13 Dicembre 2023
Transizione ecologicaTransizione ecologica e difesa ambienteTransizione ecologica e difesa ambiente

di Umberto Zimarri*

Transizione ecologica. Inquinamento atmosferico 350 260 min
Transizione ecologica. Inquinamento atmosferico

TRANSIZIONE ECOLOGICA. Finalmente, il Partito Democratico parla senza ambiguità o tentennamenti, quando si affrontano tematiche come la transizione ecologica, il cambiamento climatico, l’energia o il ciclo dei rifiuti. 

È una delle più significative differenze del nuovo corso di Elly Schlein.  La sfida che dobbiamo avere il coraggio di cogliere è chiara ma ambiziosa: portare, anche qui in Provincia di Frosinone, questa nuova visione, costruendo un’azione politica, nei luoghi di decisione del partito, in maniera trasparente e rigorosa, insieme a circoli, associazioni e comitati.

C’è la necessità di una vera e propria carta d’identità green, per affermare con chiarezza chi siamo, cosa vogliamo fare e come vogliamo farlo, non per vezzo ma per perseguire una transizione ecologica giusta ed equa. Bisogna avere il coraggio e la determinazione di portare la nostra identità anche nei livelli amministrativi e negli enti intermedi: i luoghi dove i cittadini toccano con mano e vedono quotidianamente.

Per esempio, per quanto concerne l’economia circolare la partenza è obbligata: il paradigma delle 5R (Riduzione, Riuso, Riciclo, Raccolta, Recupero), con un particolare focus sul micro-compostaggio domestico, utilissimo vista la morfologia del nostro territorio. Riguardo l’impiantistica, sottolineando il ruolo degli impianti pubblici, è bene ri(affermare) con forza il sistema dell’autosufficienza degli ATO, disegnati orientativamente su base provinciale, considerando all’interno degli stessi i territori che nel corso degli anni hanno già dato e pagato.

Allo stesso tempo è necessario contrastare con forza l’ipotesi di ATO su base regionale, particolarmente dannoso per le province del Lazio. Parimenti importante è il dimensionamento degli impianti che devono essere al servizio del territorio e non viceversa.

Riguardo l’energia pulita, invece, è indispensabile l’attivazione, l’animazione e il supporto, nei Comuni, di percorsi partecipati per la costituzione e per l’avvio di comunità energetiche territoriali, che coniughino la diffusione di fonti rinnovabili all’attenzione alle fragilità sociali del territorio (in particolare a sostegno della povertà energetica).

Transizione ecologica. Inquinamento atmosferico
Transizione ecologica. Inquinamento atmosferico da rimuovere

Così come c’è bisogno di spingere per un piano che preveda la solarizzazione nei distretti industriali, per i centri logistici e per le aree commerciali, con un sistema particolarmente vantaggioso per l’eliminazione delle coperture in eternit, purtroppo ampiamente presenti sul territorio.

Dobbiamo, invece, evitare di procedere a macchia di leopardo ma soprattutto di scambiare le responsabilità di un Partito che al Governo o no, affronta le discussioni con serietà non inseguendo populismi o soluzioni a buon mercato, con quelle di una mera gestione del potere che in un circolo vizioso ha alimentato solamente il potere stesso.

Una delle nostre sfide più difficili, oggi, è prima di tutto contro il forte radicamento di questa idea e delle sue degenerazioni narrative.

Non è una sfida semplice, ma la politica deve avere l’ambizione di guidare questo processo perché non potrà mai esistere un cambiamento profondo di visione senza una radicata consapevolezza popolare. Non calare dall’altro, ma spiegare confrontandosi sui territori, specie in quelli dove ci sono o ci sono stati problematiche di questa natura.

Ascolto e formazione perché per perseguire una politica rifiuti 0, c’è bisogno di impianti in grado di mandare sempre meno rifiuti in discarica o ad incenerimento.

Lavoriamo per un futuro di cui non si debba avere paura. Un futuro capace di coniugare le opportunità dei grandi cambiamenti in atto ma anche di difendere il territorio da processi esclusivamente predatori.

*Umberto Zimarri – Assemblea Nazionale del Partito Democratico; Segreteria Provinciale Pd, Federazione Frosinone, con delega alla Transizione Ecologica, Clima, Green Economy e Agenda 2030

Transizione ecologica

PD Frosinone

Ambiente su UNOeTRE.it

Partiti su UNOeTRE.it


 

Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

Pagare con una carta

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByAutore/i esterno/i

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Privacy Policy Cookie Policy