Contratti Ata, arriva la proroga finalmente

Personale AtaPersonale AtaPersonale Ata

di Collettiva.it

Contratti Ata, arriva la proroga finalmente
Contratti Ata, arriva la proroga finalmente

Buona notizia dopo l’incontro tra i sindacati scuola della scuola e il ministero dell’Istruzione, sul lavoro del personale Ata: ci sarà la proroga dei contratti degli assistenti e dei collaboratori scolastici.

La proposta di proroga è stata avanzata per prima dalla Flc Cgil che si è attivata anche presso le forze politiche e parlamentari con precisi emendamenti alla Legge di bilancio 2024 finalizzati precipuamente alla prosecuzione del rapporto di lavoro per tutta la durata delle attività connesse al Pnrr e all’Agenda Sud.

In una nota la Flc fa sapere inoltre di aver “ottenuto che le scuole siano messe immediatamente al corrente della novità affinché possano predisporre gli atti per la proroga degli oltre 9000 contratti in essere in modo che ciò avvenga tempestivamente nel rispetto del contratto nazionale e del regolamento delle supplenze”.

“Non è accettabile – sottolinea il sindacato della scuola della Cgil – che si facciano differenze fra le professionalità, dal momento che il ministero intende prorogare i contratti fino al 15 aprile 2024 per i collaboratori scolastici e fino al 30 giugno 2026 per gli assistenti. La soluzione più coerente con le necessità delle scuole è fissare in prima battuta per tutti i profili un’unica scadenza (fino alla conclusione dell’anno 2026) e successivamente stabilizzare questi posti nell’organico ordinario”.

Il sindacato ricorda come le istituzioni scolastiche siano già “in forte sofferenza per mancanza di personale Ata anche per le attività ordinarie, che reclama una revisione profonda dei criteri di determinazione degli organici e una stabilizzazione piena del gran numero di assistenti e collaboratori che vengono utilizzati solo temporaneamente con grave danno per la qualità del servizio”.

28/12/23


Collettiva.it

Sindacati su UNOeTRE.it


 

Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

Pagare con una carta

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByAutore/i esterno/i

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Privacy Policy Cookie Policy