fbpx

Commemorazione dei tre martiri  toscani

Fausta L'Insognata Dumano

ByFausta L'Insognata Dumano

7 Gennaio 2024
Finamente liberiFinamente liberiFinamente liberi

di Fausta L’Insognata Dumano

Commemorazione dei tre martiri  toscani
Commemorazione dei tre martiri  toscani

COMMEMORAZIONE. Il 6 gennaio Commemorazione dei  tre martiri  toscani: “Giorgio  Grassi, Pierluigi  Bianchi e Luciano  Lavacchini”.

Il sacrificio  dei tre giovani deve essere spunto di riflessione  su quei valori che sono il nobile veicolo e il fondamento  della  convivenza  tra i popoli e della affermazione  dei principi supremi e indefettibili della pace, della libertà  e della giustizia, pilastri della nostra società.

“Un doveroso ringraziamento, scrive il Sindaco nei social,  va rivolto a coloro che hanno profuso impegno affinchè fosse mantenuto  vivo il ricordo dei tre martiri toscani, insieme alle associazioni, gli studiosi e  i cittadini  che ne custodiscono la memoria”.

Scarpe  rotte, infuria la  bufera , eppure bisogna  andare a ricordare i tre giovani, ne discuto con Gerardina Morelli. Noi usiamo il ricordo, la memoria è arte caratterizzata da norme precise come il funzionamento del cervello o necessità di ordine sociale, il ricordo invece è collegata al caso  e alla sensibilità della persona .

Commemorazione dei tre martiri  toscani
Commemorazione dei tre martiri  toscani

URGE tramandare il passato  alle nuove generazioni e alla città. Nonostante da vent’anni sorga un monumento  al curvone, nello spazio dove svetta il monumento di  Mastroianni, due targhe sulla strada a ricordare il barbaro assassinio dei tre giovani, molta popolazione  ignora ”le tredici vite in un cappello’‘.

Sarebbe ora che questa storia, la lettura di “Tredici vite in un cappello” venga diffusa nelle scuole, organizzando  concorsi.

Oggi un’ emozione particolare  si diffonde nell’ aria, sono 80 anni  dall’uccisione  dei ragazzi, 20 anni dalla realizzazione del monumento, sono presenti i nipoti di Pierluigi  Bianchi, figli di una sorella. Presente la  banda  Romagnoli, dopo l’intervento del sindaco Mastrangeli, interviene  Giovanni Morsillo dell’ Anpi Provinciale e Oreste Della Posta del Pci.

Nella piazza  la testimonianza del ricordo è  affidata ai volti che da anni caratterizzano quel luogo, gli striscioni dell’ Anpi e lo Spi Cgil.


ANPI Tre martiri toscani

Capoluogo su UNOeTRE.it

1900 italiano su UNOeTRE.it

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Fausta L'Insognata Dumano

ByFausta L'Insognata Dumano

Fausta Dumano divenuta Fausta L'Insognata Dumano è laureata in lettere con tanti sogni nel cassetto. Giornalista, scrittrice, critica d'arte si è inciampata nella prima supplenza con il favoloso mondo degli studenti ed è rimasta intrappolata nel discount istruzione. Frequenta corsi di scrittura creativa, ha pubblicato alcuni libri di narrativa. Da sempre è impegnata nell'arcipelago della sinistra.Ambientalista nel dna, la mamma le parlava di difesa del verde, quando non era nell' agenda della politica tanto da creare la prima festa dell'albero ad Arpino negli anni 60. Impegnata nell'arte pubblica relazionale con artqube e 03100 (zerotremilacento) vive a Frosinone, per metà ciociara e per metà siciliana, cresciuta con due culture e stili di vita differenti... è fortemente convinta che la diversità sia un valore importante, per questo si impegna nelle associazioni che favoriscono l'integrazione. Ha insegnato nelle scuole operaie ai migranti, ai figli di un dio minore e in carcere. Perennemente innamorata dell'idea dell'amore, i capolavori indiscussi della sua creatività sono i suoi figli Venera e Matteo, che riescono sempre a strapparle un sorriso, anche quando tutti i pianeti si allineano contro.

Privacy Policy Cookie Policy