Comuni a vocazione turistica presi in giro

Avatar

ByAutore/i esterno/i

10 Gennaio 2024

Dichiarazione di Gian Franco Schietroma*

Comuni a vocazione turistica presi in giro
Comuni a vocazione turistica presi in giro

COMUNI. Il Ministero del Turismo, con decreto 4 /12/2023, ha reso nota la graduatoria finale dei comuni
italiani che hanno partecipato al bando destinato a finanziare progetti di valorizzazione dei comuni con popolazione inferiore a 5000 abitanti, classificati dall’Istituto nazionale di statistica a vocazione turistica, al fine di incentivare interventi innovativi di accessibilità, mobilità, rigenerazione urbana e sostenibilità ambientale.

La dotazione finanziaria, prevista dal bando emanato il 7/6/2023, prevedeva una ripartizione per macroaree così suddivisa: il 13% per le regioni del nord, il 57% per quelle del centro ed infine il 30% per il sud e le isole.

Senonché, nella pubblicazione della graduatoria finale, veniva riscontrata una clamorosa inversione della ripartizione finanziaria tra il nord ed il centro Italia, secondo il Ministero a seguito di “un mero errore materiale”, il che è davvero assurdo.

Questo comportamento, a dir poco incredibile, del Ministero ha determinato conseguenze molto negative. Infatti nessun progetto di una regione importante come il Lazio è stato finanziato.

PSI
Comuni a vocazione turistica presi in giro

Ad esempio, non risulta finanziato nemmeno un progetto che si è classificato al primo posto per la provincia di Frosinone, ma soprattutto al 23° posto della graduatoria nazionale. Mi riferisco a quello presentato dal comune di Atina in qualità di capofila in aggregazione con i comuni di Belmonte Castello e Gallinaro con la proposta progettuale “Val Comino en plein air”, progetto di valorizzazione del patrimonio culturale ed agricolo del territorio, con una richiesta di finanziamento di 1.498.249,35 euro per un programma di investimento triennale.

A questo punto, l’auspicio è che il Governo, ed in particolare il Ministro Santanchè, sappiano
trovare ulteriori risorse finanziarie, onde rimediare a questa situazione, che di fatto costituisce una presa in giro nei confronti dei piccoli comuni, la cui risposta era stata massiccia, essendo stati presentati complessivamente 829 progetti, di cui 397 classificati “ammissibili a finanziamento”, con soltanto 22 proposte direttamente finanziate in tutta Italia, per una percentuale pari ad un modestissimo 2,65% del totale delle richieste.

Una percentuale questa assolutamente non in grado di dare risposte concrete all’esigenza della valorizzazione turistica dei borghi antichi, che rappresentano il 70% dei comuni italiani.

Un’ultima considerazione: se fosse stata rispettata la ripartizione di fondi prevista nel bando
emanato il 7/6/2023, nel Lazio sarebbero stati finanziati 4 progetti: Ventotene, Gallicano, Atina e Castel di Tora. Ma, evidentemente, al Ministero del Turismo sono prevalse logiche diverse, che hanno penalizzato pesantemente la nostra regione.

*È quanto ha dichiarato Gian Franco Schietroma, Segretario regionale PSI Lazio.

Fondi per piccoli comuni turistici

PSI

Partiti su UNOeTRE.it


 

Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

Pagare con una carta

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByAutore/i esterno/i

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Privacy Policy Cookie Policy