In ricordo di Fausto Pellecchia

Avatar

ByAutore/i esterno/i

25 Gennaio 2024
La città di CassinoLa città di CassinoLa città di Cassino

Punto di riferimento imprescindibile per il dibattito ed il confronto politico


di Ernesto Cossuto 

In ricordo di Fausto Pellecchia qui con suo figlio Gioacchino
In ricordo di Fausto Pellecchia qui con suo figlio Gioacchino

RICORDO. Domenica 21 gennaio 2024, piazza G. Diamare di Cassino prospiciente la Chiesa di S. Antonio era insolitamente affollata da una folla silenziosa e pensosa: si celebrava il funerale del prof.  Fausto Pellecchia, già docente di Filosofia teoretica ed ermeneutica presso l’Ateneo di Cassino e del Lazio Meridionale, ma soprattutto indiscusso esponente della sinistra cittadina e di tutto il territorio.

Fausto è stato un punto di riferimento imprescindibile per il dibattito ed il confronto politico cittadino e del territorio e, io penso, lo resterà per molto tempo per il patrimonio di idee che ci ha lasciato nei suoi testi e nei suoi articoli  pubblicati dalla rivista di Flores d’Arcais,  Micromega, di cui era divenuto collaboratore prestigioso da qualche anno.

Militante coerente e libero, nel senso di non burocraticamente impegnato insofferente com’era alla irreggimentazione che spesso diventa conformismo, da cui il suo spirito critico è stato sempre distante e che chiaramente aborriva.

Con la svolta della Bolognina aveva preso le distanze dai diversi e successivi epigoni del PCI e aveva contribuito ai vari e non sempre fortunati tentativi di rifondare una sinistra all’altezza del compito, capace di riprendere il ruolo della tradizione politica e culturale del PCI rinnovandola ed adeguandola alle nuove esigenze di un mondo profondamente cambiato e più complesso nelle sue problematiche.

Talora i suoi atteggiamenti potevano apparire ad un osservatore superficiale alquanto aristocratici, l’aristocrazia dell’intellettuale, peraltro, che sa vedere più lontano e più profondo degli altri.

Fausto, però, non ha mai peccato di settarismo o di superbia. Si è lasciato guidare sempre da spirito unitario a dal senso di rispetto delle opinioni altrui: uno dei motivi, assieme alla vasta e profonda cultura, alla innata intelligenza e sensibilità umana, del suo successo di docente apprezzato e, sovente, amato.

E’ stato fondatore ed animatore di Associazioni che, ad un certo punto della sua esperienza politica e sociale, riteneva potessero sostituire, nell’ambito di una Sinistra rinnovata, lo strumento-partito che appariva non riformabile ed in una crisi irreversibile.

Negli ultimi tempi appariva alquanto stanco e provato e anche per questo motivo aveva deciso di rientrare nei ranghi del PD, senza rinunciare alla sua idea di un rinnovamento profondo del Partito, che forse troppo ottimisticamente malgrado tutto ancora coltivava, motivato anche da quella che sembrava una buona occasione: la nuova segretaria.

Appariva, peraltro, in ogni circostanza armato di quello spirito unitario ed antidogmatico che ha sempre caratterizzato la sua cultura mai astratta e per definizione legata alla prassi dell’agire politico.

E vi rientrò a modo suo, proponendo ed ottenendo la creazione di Iperion, una scuola di formazione politica aperta a tutti i cittadini, con lo scopo di rinnovare ed elevare la qualità della politica, anche amministrativa, nella nostra Città e nel nostro Territorio, avvalendosi della collaborazione di suoi colleghi docenti universitari, anche nel tentativo di irrobustire il legame tra Ateneo e Città.

Per lui questa era una delle strade necessarie da percorrere per combattere la decadenza socio-culturale della nostra Città e del nostro Territorio.

Fausto oltre che l’esempio del suo impegno civile e politico ci ha lasciato dei compiti a perseguire i quali era, negli ultimi tempi, impegnato: la realizzazione di una mostra-museo permanente su Ludwig Wittgenstein, internato a Cassino, nel primo conflitto mondiale, nel campo di via Caira, luogo nel quale concepì e scrisse il “Tractatus logico-philosophicus”, il suo capolavoro filosofico; l’impegno politico-culturale sui temi della pace a partire dal conflitto Russia-Ucraina, sulla base di originali ed interessanti analisi da lui condotte in un articolo del 26 giugno 2023 pubblicato da Micromega¹; l’impegno politico-culturale sui temi del lavoro e delle trasformazioni che esso ha conosciuto nel suo essere e nel suo significato nell’epoca globalista, sempre prendendo lo spunto da un suo articolo per Micromega², quello del 29 agosto 2023.

Queste sono, a mio avviso, alcune delle cose che dobbiamo fare, se vogliamo onorare e serbare vivo il ricordo di un uomo di grande empatia, che lasciato un solco profondo nella cultura della nostra Città e del nostro territorio: un grande intellettuale a cui le generazioni future dovranno molto.

 Cassino, 23 gennaio 2023


[1] La crisi del regime di Vladimir Putin e la minaccia di Prigozhin,  Micromega on line, 26/06/2023.

[2] Lavoro e tempo libero: il paradosso di Bartebly,  Micromega on line, 29/08/2023.

Fausto Pellecchia su UNOeTRE.it


 

Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

Pagare con una carta

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByAutore/i esterno/i

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Privacy Policy Cookie Policy