fbpx

Episodi di violenza negli ospedali

UILFPLUILFPLUILFPL

Paura al P.S. dello Spaziani. UIL-FPL: “manca sicurezza per gli operatori”


di UIL-FPL

Episodi di violenza negli ospedali
Episodi di violenza negli ospedali

EPISODI. Ancora un episodio di violenza all’interno del Pronto Soccorso dell’ospedale Spaziani di Frosinone, nei confronti di un’infermiera che stava operando durante le ore notturne. Ancora una volta, a creare il terrore, è stato un paziente psichiatrico.

I fatti: durante il turno di notte, alle ore 3.30 circa, l’uomo, dopo varie minacce a tutto il personale sanitario, ha obbligato l’infermiera a non muoversi afferrandole il braccio dopo aver scaraventato fuori dalla stanza il suo collega che non voleva lasciarla sola.

Successivamente ha chiuso la porta talmente forte che è rimasta incastrata non dandole possibilità alcuna di scappare.

I colleghi fortunatamente in breve tempo sono riusciti a scardinare la serratura della porta facendo uscire la donne che si è rifugiata nel bagno del personale fino all’arrivo dei carabinieri che, con l’aiuto del personale sanitario, hanno fermato il paziente e con i medici hanno convalidato il TSO trasferendolo nel reparto SPDC del nosocomio di Cassino.

Sono state ore di terrore per tutti gli operatori sanitari che ancora una volta sono riusciti ad evitare una tragedia.

A denunciare l’ennesimo spiacevole accadimento occorso agli operatori sanitari, è la UIL FPL che, come denunciato in passato, torna a chiedere maggiori misure di sicurezza per gli operatori sanitari che si occupano dell’emergenza:

“Continua la lunga scia di episodi di violenza – spiega il Segretario Generale Maurizio Palombi – e ancora non si è riusciti a trovare una strategia per garantire la sicurezza ai lavoratori. Riteniamo indispensabile che almeno una guardia giurata sia presente nelle strutture sanitarie”.

Questo però, come spiega la UIL FPL di Frosinone, non basta: “E’ necessario – sottolinea ancora Palombi – che venga riaperto il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura dell’ospedale di Frosinone.

Purtroppo, a creare i maggiori problemi, sono proprio gli utenti dell’SPDC che vengono spediti al Pronto Soccorso dove mancano le condizioni di sicurezza minime per garantire l’incolumità degli operatori i quali, tra l’altro, sono sottoposti ad un carico di lavoro superiore”.


UIL Frosinone

Sindacati su UNOeTRE.it


 

Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

Pagare con una carta

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Privacy Policy Cookie Policy Termini e Condizioni

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Autore/i esterno/i

ByAutore/i esterno/i

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Privacy Policy Cookie Policy