fbpx

DEA di 2° livello a Frosinone: quale verità?

Ospedale di Frosinone ©asl.fr.it

E’ necessario il Dea di 2° livello sia a Frosinone che a Latina


di Gian Franco Schietroma*

DEA di 2° livello a Frosinone: quale verità?
DEA di 2° livello a Frosinone: quale verità?

DEA. Lo scontro frontale in atto tra PD e Fratelli d’Italia sul Dea di secondo livello mi costringe ad intervenire per tentare di ristabilire un minimo di verità.

È ovvio che la destra, anche per ragioni storiche, prediliga in via prioritaria Latina, ma è altrettanto indiscutibile che il PD, specie nei 10 anni della presidenza Zingaretti, si sia preoccupato quasi esclusivamente di Roma, ignorando nella sostanza i miei ripetuti appelli non solo per il Dea di secondo livello a Frosinone, ma anche, in via generale, per un efficace rafforzamento della sanità pubblica nella provincia di Frosinone, che, del resto, è sempre più al collasso, nonostante il lodevole impegno del personale sanitario.

DEA 2° livello. Gian Franco Schietroma
DEA 2° livello. Gian Franco Schietroma

È evidente che la tutela della sanità pubblica a Roma e provincia è importantissima, e in tal senso auspico, tra l’altro, che il Forlanini sia inserito a pieno titolo nel servizio sanitario nazionale, ma è altrettanto evidente che anche le altre province (Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo) hanno bisogno di un adeguato potenziamento delle strutture sanitarie pubbliche.

E comunque, in ogni caso, è assolutamente necessario il Dea di secondo livello sia a Frosinone che a Latina.

Colgo l’occasione per ribadire l’auspicio che tra le due province del basso Lazio si affermi una nuova visione politica, con la quale, mettendo definitivamente da parte le lotte intestine, si portino avanti azioni sinergiche non solo per il potenziamento della sanità pubblica, ma anche per la crescita economica ed occupazionale di entrambi i territori.

3 APRILE 2024

*Gian Franco Schietroma Segretario regionale PSI Lazio

PSI

Partiti su UNOeTRE.it


 

Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all’aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it – Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

Pagare con una carta

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s’impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest’articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l’autore. E’ vietato il “copia e incolla” del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l’articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l’insieme della pubblicazione. L’utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByAutore/i esterno/i

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Privacy Policy Cookie Policy