Premierato e Autonomia Differenziata: NO

Premierato e Autonomia differenziata NOPremierato e Autonomia differenziata NO - I relatori

2 riforme con cui il governo intende dividere l’Italia


di Centrosinistra Ceccano

Premierato e Autonomia Differenziata: NO
Premierato e Autonomia Differenziata: NO

PREMIERATO. Il pomeriggio di lunedì 15 aprile ha segnato un grande successo per l’iniziativa sul Premierato e l’Autonomia Differenziata, le due riforme con cui il governo Meloni intende dividere l’Italia, creando territori di Serie A e zone di Serie B.

Un grave attacco alla tenuta democratica del Paese, al suo impianto costituzionale e un colpo in pieno volto per milioni di cittadine e cittadini che vedrebbero calare drasticamente i livelli dei servizi essenziali – come sanità, scuola, trasporti – e dei propri diritti.

Ringraziamo i nostri ospiti, che con le loro relazioni hanno portato il dibattito ad un livello molto alto, stimolando anche domande ed interventi della numerosa platea intervenuta.

Sono stati con noi l’On. Michela Di Biase (Deputata PD), l’On. Filiberto Zaratti (Deputato AVS), Il Sen. Gian Franco Schietroma (Segretario Regionale PSI), Claudio Maggiore (Segretario Generale FP CGIL FR/LT) e Clelia Allocca (Segretaria Generale FLC CGIL FR/LT).

Un ringraziamento va anche all’On. Ilaria Fontana (M5S) e all’On. Giovanni Russo Spena (Unione Popolare), che non sono riusciti a raggiungerci per impegni istituzionali a Roma.

Premierato e Autonomia Differenziata: NO
Premierato e Autonomia Differenziata: NO

Una serata di sano dibattito in cui le tematiche affrontate sono state molteplici e di indubbio valore.

Una iniziativa fortemente voluta da tutti noi per informare i cittadini sul pericolo di due riforme scellerate che la Destra che governa il Paese, la stessa che amministra anche il nostro comune, intende mettere in campo a totale danno dei nostri territori.

Premierato e Autonomia Differenziata, provvedimenti a danno dei cittadini, frutto di un mero scambio a fini elettorali tra Fratelli d’Italia e Lega.

La partecipazione popolare è il segno di una cittadinanza attiva, che intende informarsi e dibattere su temi che riguardano il futuro dell’Italia.

Un momento alto di incontro e discussione, da cui gettare le basi per la costruzione di una opposizione dura e fondata sui contenuti.

Premierato e Autonomia Differenziata: NO

Una forza comune di contrasto alla Destra che ci governa a tutti i livelli – nazionale, regionale e comunale – che riporti l’attenzione sulla sanità e sulla scuola pubblica, perni della nostra società.

Una politica davvero a misura di cittadino, che non lasci indietro nessuno e che si occupi delle problematiche reali delle cittadine e dei cittadini.

Proprio dall’incontro di ieri un serio impegno assunto dai Deputati Di Biase e Zaratti, stimolati dall’intervento dal pubblico, sulla situazione del mancato inserimento nei quadri dell’INAIL per i Vigili del Fuoco.

Onorevoli che hanno preso a cuore la questione e che hanno già iniziato a studiare un possibile percorso parlamentare per sanare questa lacuna del sistema infortunistico lavorativo.

Impegno che rafforza il valore e il grande successo della nostra iniziativa, a cui certamente daremo seguito con altri incontri di livello.


Premierato

Autonomia differenziata

Ceccano su UNOeTRE.it


Privacy Policy Cookie Policy
Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByAutore/i esterno/i

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Privacy Policy Cookie Policy