Diete visionarie per povertà e non

Il digiuno: stati allucinatori e visioni mistiche


di Antonio Colasanti

Diete visionarie per povertà e non-claviceps_purpurea
Diete visionarie per povertà e non. Claviceps purpurea

DIETE. I medici della scuola salernitana consigliavano di alzarsi da tavola non completamente sazi, ma  ai loro tempi piu che una pratica sana era la normalità.

Si mangiava quando si poteva e quello che si trovava……poco o nulla.

Il  digiuno porta a stati allucinatori. Anche per questo nel medioevo era normale avere visioni mistiche.

I digiuni forzati non furono i soli allucinogeni. Mai.

Nei campi di grano viveva un parassita la claviceps purpurea che provocava uno sclerozio*. 

La segale cornuta, era un fungo che si formava sulle spighe della secale dell orzo e del frumento una specie di corno violaceo dall’paspetto infernale. In realtà contiene il precursore del piu potente allucinogeno lo “l.s.d”: dietilamide dell’acido lisergico.

Quindi il pane prodotto con farine contenenti secale cornuta provocava contrazioni muscolari, allucinazioni, effetti afrodisiaci, estasi.

L’intossicazione acuta da secale cornuta causa una mostruosa malattia: l’ergotismo che provoca effetti disastrosi all organismo, quali gonfiore agli arti, cancrena, disfacimento della pelle.

Le intossicazioni avevano aspetto di epidemie ed erano confuse con pestilenze. Si chiamavano “fuoco sacro” a causa delle visioni mistiche che le accompagnavano.

La sostanza attiva  l.s.d fu scoperta per caso dal dr Hoffman mentre lavorava sulla segale cornuta nel 1942 in un laboratorio di Basilea: poche particelle inalate casualmente lo mandarono in orbita tra mostri e visioni mostruose.

Oggi l.s.d viene prodotto per sintesi chimica. Con 1 grammo si preparano 100.000 dosi per altrettanti viaggi ai limiti della pazzia.

Pensare che nel medioevo faceva parte della “dieta” (si fa per dire), mentre oggi con la stessa sostanza si provocano stati allucinatori che possono portare alla morte.

*Lo sclerozio è una struttura con la capacità di sopravvivere per diverso tempo come corpo indipendente dall’organismo che l’ha prodotto. Basidiomiceti, ascomiceti, mixomiceti (muffe melmose) e soprattutto funghi parassiti delle piante che hanno la capacità di produrlo.

Digiunare

Antonio Colasanti

Dr. Antonio Colasanti

SaluteBenessere su UNOeTRE.it


Privacy Policy Cookie Policy
Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni UNOeTRE.it se ti piace questo giornale online

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Privacy Policy Cookie Policy