Miracolata, un libro che  è “un’emozione”

Vendere libriVendere libri

Sala consiliare di Ferentino a presentare il libro con Biagio Cacciola e Bianca Maria Valeri


di Fausta l’Insognata Dumano

Miracolata, un libro che  è "un'emozione"
Miracolata, un libro che  è “un’emozione”

MIRACOLATA Ogni presentazione di Miracolata, il mio libro  è “un’emozione”.

Sala consiliare di  Ferentino a presentare il libro insieme al prof  Biagio Cacciola, il mio guru  che ‘interviene con li suoi rimedi ogni volta che la medicina ufficiale brancola‘…. e la dirigente scolastica Bianca Maria Valeri.

Arriva con quei fiori per una donna “spettacolare” perché dice che io sia spettacolare, sempre al centro della scena con umiltà, senza retorica, sempre colpendo al cuore le persone che riescono a comprenderla nel suo slancio umano, artistico e culturale.

Della sua vita ha fatto una scuola di vita, della sua vita ha fatto l’arte.

Nonostante  venga fuori da una disbiosi, da poco ho superato la fase del “museo delle cere” e la  dirigente fa in modo che il mio colorito assuma un colorito “rosso”, fa emergere il mio lato timido.

Insegnante di lettere al liceo artistico, lei continua, ha saputo creativamente trasmettere amore per la letteratura ai suoi allievi, anzi  con questi ha fatto letteratura, li ha aiutati attraverso la scrittura creativa, attervo l’auscultazione del proprio intimo a scrivere e a comunicare, a trovare i registri più opportuni  per esprimersi.

Una donna d’arte, apparentemente stravagante, stravagante perché non “scontata”.  Originale ma non viziata da originalissimi, attenta ai non fortunati.

Quanti progetti letterari nel liceo artistico nel periodo che sono stata dirigente. Con questo incipit ha introdotto la presentazione di  Miracolata. A sorpresa nella presentazione è arrivata Mirella, la mia guida spirituale nel mio viaggio a Medjugorje, appena tornata da quei luoghi.


Fausta Dumano

Fausta Dumano su UNOeTRE.it


Privacy Policy Cookie Policy
Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Fausta L'Insognata Dumano

ByFausta L'Insognata Dumano

Fausta Dumano divenuta Fausta L'Insognata Dumano è laureata in lettere con tanti sogni nel cassetto. Giornalista, scrittrice, critica d'arte si è inciampata nella prima supplenza con il favoloso mondo degli studenti ed è rimasta intrappolata nel discount istruzione. Frequenta corsi di scrittura creativa, ha pubblicato alcuni libri di narrativa. Da sempre è impegnata nell'arcipelago della sinistra.Ambientalista nel dna, la mamma le parlava di difesa del verde, quando non era nell' agenda della politica tanto da creare la prima festa dell'albero ad Arpino negli anni 60. Impegnata nell'arte pubblica relazionale con artqube e 03100 (zerotremilacento) vive a Frosinone, per metà ciociara e per metà siciliana, cresciuta con due culture e stili di vita differenti... è fortemente convinta che la diversità sia un valore importante, per questo si impegna nelle associazioni che favoriscono l'integrazione. Ha insegnato nelle scuole operaie ai migranti, ai figli di un dio minore e in carcere. Perennemente innamorata dell'idea dell'amore, i capolavori indiscussi della sua creatività sono i suoi figli Venera e Matteo, che riescono sempre a strapparle un sorriso, anche quando tutti i pianeti si allineano contro.

Privacy Policy Cookie Policy