Le due facce del Presidente Emiliano

Taranto, acciao, bambiniTaranto, acciao, bambini

Come un novello Doctor Jekill


di Associazione Genitori tarantini

Le due facce del Presidente Emiliano. Aria di Taranto ©Giornale di Puglia
Le due facce del Presidente Emiliano
Aria di Taranto ©Giornale di Puglia

DUE FACCE Come un novello Doctor Jekill, il presidente della Regione Puglia sembra trasformarsi, di tanto in tanto, nel suo alter ego Mister Hyde.

Mai ci saremmo aspettati che un personaggio di fantasia, partorito dalla fervida mente e dalla penna di Robert Louis Stevenson, potesse un giorno materializzarsi in un essere umano vivo e vegeto: Michele Emiliano.

Questo sdoppiamento della personalità si verifica, nel presidente, quando si tocca in particolare un argomento che noi tarantini conosciamo bene: Acciaierie d’Italia (anche in tutte le precedenti denominazioni).

Potremmo portare numerose prove a conforto di questa tesi che, si badi bene, non è una diagnosi medica né vuole essere offensiva, ma è solo un dato di fatto.

Attraverso due immagini ci soffermiamo su un semplice esempio, esplicativo al massimo.

Documento. Intervento ad adiuvandum Regione Puglia
Documento. Intervento ad adiuvandum Regione Puglia

Nella prima immagine, riproponiamo la prima pagina dell’atto di intervento ad adiuvandum della Regione Puglia, depositato in data 12 dicembre 2022 presso il Tribunale di Milano, sezione specializzata in materia di impresa, con il quale la stessa Regione Puglia, in persona del presidente, dott. Michele Emiliano, aderiva all’azione inibitoria tendente alla chiusura dell’area di produzione a caldo, promossa da 10 adulti e un bambino di Taranto.

Nella seconda immagine, la risposta di Michele Emiliano a una domanda di un tarantino, sotto un post di questa mattina che il presidente ha dedicato ai David di Donatello vinti dal film “Palazzina Laf”.

Qui, il presidente dichiara che la chiusura dell’ex Ilva è materia del Governo (nonostante gli avvocati della Regione Puglia si siano presentati davanti alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea per la chiusura dell’area a caldo).

Documento. Emiliano su Facebook
Documento. Emiliano su Facebook

I commenti sono inutili, ma permetteteci un’altra, definitiva considerazione sulle parole di Michele Emiliano.

Dunque, da una parte lui, giustamente, è contro la fantomatica autonomia differenziata che si vuole imporre in danno del Mezzogiorno d’Italia; dall’altra, sembrerebbe disponibile a perorare la continuità del lavoro pulito proprio al Nord, in danno della salute e della vita dei tarantini, visto che, a quanto scrive, “gli impianti di Genova e Trieste possono lavorare solo sui prodotti che arrivano da Taranto”:

Viva il Sud! Viva la Puglia! Viva il presidente Emiliano!

Taranto, 4 maggio 2024


Genitori tarantini

Ambiente su UNOeTRE.it


Privacy Policy Cookie Policy
Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByAutore/i esterno/i

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Privacy Policy Cookie Policy