La città delle bambine e dei bambini

Ceccano, il monumento ©La PiazzaCeccano, il monumento ©La Piazza

Una iniziativa di Ceccano2030


di Ceccano2030

La città delle bambine e dei bambini
La città delle bambine e dei bambini

CITTÀ Sarà bellissima, la Ceccano del futuro, perché in fondo, anche se solo potenzialmente, Ceccano è bella per davvero, pure se non lo sa o (forse) se lo è dimenticato.

Tranquilli, non abbiamo sbattuto la testa: piuttosto, è la rinnovata speranza che ci ha spinto ad allargare le fondamenta della città che vogliamo costruire.

A differenza, però, dei nostri amministratori, non vogliamo per Ceccano nuove colate di cemento per fantomatiche zone commerciali, né parcheggi d’asfalto ai piedi di querce secolari: la città  che abbiamo in mente è fatta di persone che prendono per mano bambine e bambini per tornare a scorrazzare pacificamente tra le piazze e i vicoli del centro storico; la Ceccano che abbiamo in mente è una costruzione parlante, in cui i bimbi tornano a riprendersi lo spazio pubblico, così a lungo martoriato e ridotto da privatizzazioni scellerate al degrado che sappiamo.

Appunrtamento in Piazza Municipio

Ecco perché stiamo tornando all’opera: domenica 26 maggio, alle 10 di mattina in Piazza Municipio, invitiamo tutti i ceccanesi a partecipare alla manifestazione

“Sarà bellissima. Ceccano2030 (è) la città delle bambine e dei bambini, un’iniziativa di Ceccano2030″

in cui i protagonisti saranno proprio i più piccoli: laboratorio di arti grafiche, area giochi, bolle di sapone, il piccolo laboratorio di riuso e recupero, e tanta fantasia, animeranno una delle piazze della città fabraterna.

Perché secondo noi questo deve tornare a essere Ceccano: un luogo in cui coltivare fantasia, in cui il gioco – prima forma di relazione col mondo – torni a essere al centro delle politiche amministrative dei grandi.

D’altronde, siamo stanchi di spiegare ai nostri bambini che a Ceccano non c’è un asilo nido comunale in cui portarli; siamo stufi di doverli portare a giocare altrove perché non c’è un parco pubblico tranquillo e pulito in cui passare qualche istante di serenità; davanti ai loro occhi che già chiedono-con ingenua esigenza di chiarezza-i perché di tante cose,  proprio non sappiamo dare risposte che siano loro comprensibili.

Come poter spiegare a una femminuccia di 2 anni o a uno di 8 che gli adulti che ci governano nell’ultimo decennio e più hanno bellamente dimenticato quando i piccoli erano loro, e nel frattempo crescendo hanno cominciato a inseguire solamente le logiche del profitto e del consenso elettoralistico, spolpando la città e usandola come “luna park” estemporaneo solamente per i loro eventi ubriacanti e mirabolanti?

Ecco perché come cittadini abbiamo deciso di passare di nuovo dallo sconforto all’attivismo, dalla lamentela alla proposta: visto che il Comune e la politica ai bambini non ci pensano da parecchio, a questo punto siamo noi che portiamo i bambini sotto al Comune! Siamo francamente preoccupati per i nostri piccoli: che Ceccano potranno avere, se la città continuerà a essere fatta solo a misura di macchina e non di persona?

In che Ceccano toccherà loro vivere, se continueranno a esserci traffico incontrollato e inquinamento atmosferico così importante?

Che Ceccano lasceranno loro, i signori che piantumano olivi in zona alluvionale e poi dimenticano di far potare erba e alberi dentro i parchi pubblici comunali e lungo le arterie viarie principali e secondarie?

Quale Ceccano toccherà loro in eredità, se non quella del cemento e delle discariche abusive ovunque?

E se invece cominciassero davvero, tutte e tutti, a immaginare un’altra Ceccano, o un nuovo destino per la nostra città?

Perché non pretendere una Ceccano a misura di bambino, con spazi verdi, accoglienti, per far sviluppare loro tutte le capacità di movimento e socializzazione, fondamentali per crescere secondo uno stile di vita sano e positivo?

Perché non farlo da subito, tutti insieme?

Eccola, la piccola genesi di questo nostro progetto: la Città delle bambine e dei bambini, la Ceccano di domani che comincia sin da oggi.

Ceccano, 21 maggio 2024


Ceccano Ventitrenta

Ceccano2030 su UNOeTRE.it

Ceccano su UNOeTRE.it


Privacy Policy Cookie Policy
Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Grazie per aver letto questo post, se ti fa piacere iscriviti alla newsletter di UNOeTRE.it!

Avatar

ByAutore/i esterno/i

Autori che hanno concesso i loro articoli, Collaboratori occasionali

Privacy Policy Cookie Policy