Menu
A+ A A-
Promozioni Google AdSense

Il museo della Ferrovia e del Treno per far conoscere la Ciociaria

  • Scritto da  Stefania Catallo

museo treno 460 minda Stefania Catallo - VIAGGIANDO IN TRENO TRA CINEMA E LETTERATURA: QUATTRO GIORNI DI INCONTI E PROIEZIONI A FONTANA LIRI, ARCE E COLFELICE.

“Il museo della Ferrovia e del Treno quale veicolo per far conoscere la Ciociaria: inizia così un viaggio alla scoperta della storia e delle tradizioni di questa terra. Attraverso il treno, è infatti possibile conoscere meglio il territorio, scoprendone le bellezze e le particolarità. E la storia della ferrovia, a partire dai treni a vapore, passando per le vicende dell'ultima guerra mondiale fino ad oggi, ci mostra lo sviluppo delle vie di trasporto su ferro e delle nuove tecnologie grazie alle quali oggi possiamo vantare eccellenze quali i modernissimi Frecciarossa, che viaggiano sulle linee ad alta velocità.” Così l' ingegner Paolo Silvi, presidente dell'associazione Apassiferrati, ha presentato il Museo della Ferrovia della Valle del Liri durante l'evento di giovedì 8 febbraio presso la Fondazione Marcello Mastroianni, organizzato dalla presidente Santina Pistilli.
Questo museo, ospitato nei locali del Comune di Arce, ospita modelli in scala del territorio, dove piccoli treni, che riproducono fedelmente i convogli originali, sfrecciano attraverso i plastici mostrando i lavori di ingegneria necessari affinché la ferrovia possa raggiungere i più importanti comuni ciociari e abruzzesi.
Il treno è stato anche protagonista nel cinema: come dimenticare il famoso film dei fratelli Lumière o Anna Karenina; di questo ha parlato il critico cinematografico Gerry Guida, mostrando brani dei più famosi film dove questo mezzo ha un ruolo da protagonista.
“Durante la mia ricerca sulle Marocchinate, ho attraversato la Ciociaria con il treno, per incontrare le testimoni di questa tragedia storica. E grazie al treno, ho potuto conoscere questa terra: come passeggera ho ascoltato i ricordi e le storie che i miei compagni di viaggio hanno condiviso con me. Mi auguro che sia possibile l'istituzione di una linea ferroviaria turistica, che oltre a portare beneficio economico al territorio, possa farne conoscere la storia, anche quella sconosciuta ai più.” ha dichiarato Stefania Catallo scrittrice e fondatrice del centro antiviolenza “Marie Anne Erize” di Roma.
All'evento erano presenti i sindaci e rappresentanti dei comuni di Fontana Liri, di Arce e Colfelice, dove nei prossimi giorni sono previste proiezioni di film sul tema del viaggio e della ferrovia.

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici