Menu
A+ A A-

Lo Slow Food Day in Valle di Comino

  • Scritto da  Nica Paolini

slowfood 350 260 mindi Nica Paolini - Lo SLOW FOOD DAY in Valle di Comino sorprende e conquista con la qualità.

Amicizia e condivisione delle ricchezze del territorio, questo il senso che Slow food riconosce al termine "Biodiversità” , al centro dell'evento organizzato domenica scorsa, a Picinisco dalla Condondotta Valle di Comino, in collaborazione con i fiduciari Antonio Riefoli della condotta di Cassino e Dario Celani neo eletto fiduciario di Frosinone.

Biodiversità è soprattutto cultura, la quale deve essere tramandata con gesti rituali e parole sapienti da persone che la vivono quotidianamente. Educare in modo slow le nuove generazioni per arricchire la società ed il futuro di valori che guardino al rispetto della natura e delle creature che la popolano. Proprio come è stato fatto nel laboratorio didattico per i bimbi, realizzato in piazza. Qui, infatti, i più piccoli hanno conosciuto il maestro di biodiversità Lorenzo Vacca e i suoi animali. In realtà, biodiversità dovrebbe essere un tema facile, fruibile per tutti, perché rappresenta la natura, è la vita stessa, è diversità della vita, su tanti livelli, dal più piccolo ed elementare (i geni, i mattoni della vita stessa), alle specie animali e vegetali, fino ai livelli più complessi (gli ecosistemi). Tutti questi livelli si intersecano, si influenzano a vicenda e si evolvono.

Alcuni studiosi dell’Università di Stanford hanno paragonato le specie e le varietà di un ecosistema ai rivetti che tengono insieme un aeroplano. Se facciamo saltare dei rivetti, per un po’ non capita nulla, l’aereo continua a funzionare. Ma poco per volta la struttura si indebolisce e, a un certo punto, basta togliere anche solo un rivetto e l’aereo precipita.

Dopo uno studio approfondito, quest’estate la prestigiosa università inglese di Exeter ha dichiarato che la Terra rischia l'estinzione di peculiarità fondamentali. C’è una differenza sostanziale tra questa e le estinzioni del passato: la causa scatenante. Per la prima volta il responsabile è l’uomo. Che continua a distruggere foreste pluviali, cementificare il territorio, inquinare acque e terreni con pesticidi e fertilizzanti chimici, accumulare plastica negli oceani.

L'evento promosso a livello territoriale in primis da fiduciario di condotta Emanuele De Vittoris, ma di respiro nazionale e non solo, ha posto sotto la lente l'importanza della tutela delle biodiversità enogastronomiche nell 'ottica di una responsabile ricerca della qualità in tutte le sue differenziazioni. L'interessante appuntamento si è poi concluso con una grande tavolata, in cui i produttori hanno presentato i loro prodotti biologici e ricchi di biodiversità perché lo spirito della condivisione è uno dei principi portanti dell'associazione. Alcuni soci per l'occasione, come Benedetta, hanno rievocato un piatto della tradizione popolare dei nostri territori, come la zita spezzata a mano con il sugo di capra cotto lentamente nel tegame di terracotta. Un momento che ha messo la ciliegina su una giornata in cui biodiversità, convivialità e gusto erano al centro dell'attenzione. Dulcis in fundo la Proloco di Picinisco ha cucinato i fusilloni della cooperativa Terre Sane con gli orapi di montagna altro cibo della memoria storica del territorio di Picinisco e del Parco.

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici