fbpx
Menu
A+ A A-

Si chiude la stagione di Caligiore

Lefirmedellasfiducia a Caligiore350 350 mindi Valentino Bettinelli - Nella serata di ieri a Ceccano si è consumato l’ultimo e decisivo atto dell’amministrazione Caligiore. Nove firme su una mozione di sfiducia che decretano la caduta anticipata del Sindaco che, poco più di quattro anni fa, aveva conquistato un successo dalla portata plebiscitaria alle urne. Una maggioranza che, però, è stata sin dalle prime battute molto traballante. Un iniziale scossone dopo la defenestrazione dell’allora Assessore al Commercio, Federica Casalese , espressione della civica “Nuova Vita”. Da lì la fuoriuscita di tre consiglieri dalla maggioranza, Michelangelo Aversa, Pino Malizia e Mauro Roma. Dopo questa prima scissione, dovuta alla forzatura imposta sulla candidatura al consiglio provinciale di Ginevra Bianchini, una lunga sequela di revoche, assegnazioni e defenestrazioni per assessori, vicesindaco e turnover tra i consiglieri.
Una consiliatura travagliata per Roberto Caligiore, sempre impegnato tra i meandri degli equilibri di maggioranza. Un percorso che si è concluso nel peggiore dei modi, con la presentazione di una mozione di sfiducia, firmata dagli otto consiglieri di opposizione, insieme al Presidente del Consiglio Marco Corsi.

Nei giorni scorsi, a creare imbarazzo nell’amministrazione, ancora una volta la figura dell’Assessore al Commercio. Di sabato mattina la notizia delle dimissioni di Arianna Moro, facente riferimento al consigliere Tonino Aversa. Nel frattempo altro balletto per la nomina di vicesindaco, in un primo momento appannaggio dell’Avv. Clara Di Mario, per poi tornare tra le mani del Prof. Mario Sodani. Un susseguirsi grottesco e poco edificante per un Sindaco ormai stretto in una morsa tra maggioranza ed opposizione.

Tentativi e mosse pirotecniche che non mostrano molta coerenza rispetto agli slogan usati dallo stesso Caligiore per commentare la situazione politica nazionale. Quell’attaccamento alla poltrona e al potere che sembra aver colpito lo stesso primo cittadino fabraterno. Gli scenari all’orizzonte sono ancora tutti da delineare. Si inizierà sicuramente con il passaggio in aula, per la votazione della mozione e relativa sfiducia nei confronti del Sindaco. Poi palla in mano al Prefetto Portelli, che invierà ancora una volta un Commissario che guiderà la Città fino alle elezioni della prossima primavera.

I Ceccanesi di nuovo costretti ad assistere ad un teatrino che ha come unico protagonista l’interesse personale dei singoli e non il bene della collettività.

 

 

La mozione di sfiducia

 

la sfiducia a Caligiore

 

Le firme della sfiducia

Le firme dela sfiducia a Caligiore

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici