Menu
A+ A A-

Rarissimo dipinto di Marco Mazzaroppi

  • Scritto da Michele Santulli

MarcoMazzaroppi 90x60 350 mindi Michele Santulli - In effetti non si sa da quanti anni, certamente da tre o quattro secoli, non affiorano sul mercato dell’arte opere originali di Marco Mazzaroppi artista vissuto nella seconda metà del 1500 e primi anni del 1600, originario di Cassino. Diverse opere ed affreschi sono sparsi un po’ dovunque nelle chiese di Roma, laddove il grosso della sua produzione artistica si concentrò nell’Abbazia di Montecassino, dove si ritirò dopo i suoi soggiorni di studio e di lavoro nelle Fiandre ed a Roma: si trattava di un notevole compendio soprattutto di dipinti quello realizzato a Montecassino -si parla di una quarantina di opere- che le vicende dei secoli e le distruzioni hanno purtroppo sensibilmente sminuito, riducendolo a poche unità, ora esposte nel Museo abbaziale. E invece ultimamente ne è apparso uno, miracolosamente, in una famiglia della zona e, in aggiunta, di enorme significato e storicità: infatti esso illustra un soggetto che più appropriato e pertinente non poteva immaginarsi per Cassino, e non solo per Cassino, e cioè San Benedetto e Santa Scolastica, Montecassino, Cassino ai suoi piedi, la Rocca e in alto l’Assunta con Angeli: un soggetto perfettamente analogo quasi una replica ma di dimensioni notevolmente minori, è esposto nella pinacoteca di Montecassino, un quadruccio che ha vissuto il destino veramente difficile a credere e a immaginare di essere stato uno dei pochi oggetti recuperati sotto le macerie del Monastero! Nel corso del successivo delicato restauro da parte della Romana Sovrintendenza subì una alterazione, certamente inevitabile, che comunque non fu esentata da qualche commento critico da parte dei monaci: infatti il piccolo dipinto subì un accorciamento, tanto che le gambe sia di San Benedetto che di Santa Scolastica ne risultano monche.

Il dipinto, prodigiosamente affiorato, di cui stiamo parlando, di misure notevoli, 90x60 cm, eccellentemente conservato, perfetto e inappuntabile nella iconografia, risalente alla fine del 1500-inizi 1600, assolutamente originale e autentico, riveste storicamente un significato possiamo usare il termine: eccezionale, perfino storico per la città di Cassino: infatti San Benedetto, l’Abbazia, l’Assunta ne hanno rappresentato i veri e propri cimeli e simboli nel corso dei secoli della sua esistenza. L’immane annientamento della città a opera della guerra ha tutto cancellato e distrutto: tale dipinto rappresenta e racchiude dunque la storia e la tradizione e la cultura e la memoria di Cassino, è il recupero e salvataggio di un simbolo e quasi di una incarnazione della città. Dovrebbe perciò essere sentito quale obbligo comune e generale quello di restituirlo alla città e ai cassinati, un obbligo direi perfino normale e naturale: non esiste simbolo e segno più confacente e pertinente di quelli presenti in detto dipinto.

Visto che le locali istituzioni, pubbliche e private, si trovano tutte a loro dire in condizioni economiche disagiate oppure qualche altra, che pur potrebbe disporre di soldi, è restia a spenderli ‘per un quadro’ (meglio il cemento armato e affini!), allora non ci si può che appellarci ai cassinati in prima persona sensibili e attenti affinché in qualche modo -mecenatismo, crowdfunding, raccolta di fondi, colletta pubblica, ecc.- detta opera d’arte di Marco Mazzaroppi, pittore di Cassino, non vada dispersa e che quindi venga loro restituita.

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Chi è l'autrice/l'autore
Author: Michele Santulli

Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici