Menu
A+ A A-

Così ricordo Franco Bianchi

  • Scritto da Fausta L'Insognata Dumano

FrancescoBianchi 350 260di Fausta L’Insognata Dumano - Trovare le parole per raccontare un amico che salutiamo per il suo viaggio nell' altrove è sempre difficile , quando poi quell' amico è un tuo maestro di vita,un esempio di impegno civile, culturale, politico, è una fracassata allo stomaco. Domani mattina a Frosinone i funerali di "Franco Bianchi".
La “mia generazione” è cresciuta alla cantina, alla sua cantina, artisti di grande valore musicale italiani e internazionali, Franco ci educa a star lontani dalla musica usa e getta o dal trash televisivo di Sanremo e dintorni. la sua cantina era un 'aggregazione culturale che aveva rivoluzionato il nostro tempo, il nostro modo di vivere.
Fuori dal circuito cittadino, a pochi metri dall' aeroporto militare, la cantina in quegli anni era diventata il luogo del nostro agire collettivo, impossibile non passare in cantina, anche solo per una birra e 4 chiacchiere. Serate di solidarietà, popolo curdo, popolo palestinese, perché Franco è sempre in prima linea per difendere i diritti degli ultimi, degli oppressi.
La mia strada con lui parte da lontano dentro le sezioni fumose della sinistra extraparlamentare, “Democrazia proletaria”, ah eravamo giovani e belli con la voglia di sognare “un altro mondo è possibile”, crescendo ci ha unito la frantumazione dell'atomo della sinistra scissa , noi sempre li in quel microcosmo a sperare.
Ad unirci non è stata solo la politica in questi anni, ma la sua grande generosità, fino alla fine mi ha aiutato nella mia precarietà. Centinaia di ricordi, migliaia di ricordi cominciano a danzare, per lenire il grande senso di vuoto che mi circonda......il turbinio combinatorio Sofia, sua figlia, a cui va un abbraccio speciale è stata la mia prima studentessa al liceo artistico, a cui devo tanto, mi ha insegnato che una prof al liceo artistico deve offrire strumenti letterari diversi,.......Franco, un incredibile punto di riferimento,Franco la speranza con lo stoicismo con cui viveva i suoi problemi di salute, Franco sempre pronto ad ascoltarti, a strapparti un sorriso quando gli scaraventavi addosso i pianeti allineati che remano contro........che lieve ti sia la terra MAESTRO DI VITA.

8 settembre 2015

 

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it
Chi è l'autrice/l'autore
Fausta L'Insognata Dumano

Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici