Menu
A+ A A-

“Il ratto di Proserpina” simbolo dell'amore criminale

  • Scritto da Fausta L'Insognata Dumano

rispettiamoci 350 260Fausta L’Insognata Dumano - Amore criminale, un convegno di estrema attualità venerdì all' istituto Bragaglia di Frosinone. Considerata l'escalation di femminicidi in questi giorni il convegno diventa un momento importante, in questo articolo non ti parlerò della scrittrice ospite, dei relatori a cui dedicheremo un altro post, voglio parlarti della locandina curata e realizzata dal prof Mario Ritarossi, docente di arti figurative al Liceo artistico. L'immagine che ha scelto per raffigurare l'amore violento, l'amore criminale viene da lontano “Il ratto di Proserpina”, colleghi subito l' immagine alla scultura del Bernini, alla galleria Borghese.

Il ratto di Proserpina: violenza e maschilismo

L'assassino non bussa, ha le chiavi di casa e spesso agisce nel silenzio complice di chi sa. E allora il mito di Prosperpina offre interessanti spunti di riflessione, figlia di Giove e di Cerere o Demetra, dea dell'agricoltura e della fertilità. Plutone si innamora della giovane Proserpina e la rapisce, si giunge ad un compromesso con Giove, la fanciulla vivrà sei mesi con la mamma, in quei mesi la natura è fertile, produce, sei mesi nell'Ade con Plutone sono i mesi autunnali e invernali.
A siglare un accordo di privazione della libertà della fanciulla è un uomo. Ovviamente questa scelta operata dal prof Ritarossi è veramente significativa, perché va proprio alla radice del problema, la fanciulla è prigioniera di uno schema maschile, della società patriarcale, quella società che in Italia ha accettato fino a poco tempo fa il matrimonio riparatore, a cui si ribellò per prima la coraggiosa Viola. Nella realizzazione della locandina appare il momento culmine, la sofferenza della fanciulla.
Fermati osserva la locandina, anche la realizzazione di una locandina è arte, con i suoi messaggi da decodificare, l'amore malato, quello criminale viene da lontano, un accordo mitologico che consente la segregazione di una donna per sei mesi l'anno. E’ attraverso la cultura che bisogna partire per educare al rispetto, per non generare mostri.

 
Vuoi dire la tua su unoetre.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it

regime-attività

Chi è l'autrice/l'autore
Fausta L'Insognata Dumano

Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici