Menu
A+ A A-

Artisti ciociari in Usa

  • Scritto da Fausta L'Insognata Dumano

ArtistiCiociari in USA 350 260di Fausta L’Insognata Dumano - Questa volta la location è l'America. Un gruppo di artisti italiani, quasi tutti con il sangue ciociaro e chi non lo tiene nel DNA l’ha acquisito partecipando alla biennale di Frosinone. Questa mostra in America è stata organizzata dall’instancabile Alfio Borghese, il direttore della “Rassegna Arte Visiva Moderna e Contemporanea”.
Prima sono venuti in Italia gli artisti americani con la mostra “Dreaming Dalifornia” adesso invece sono gli italiani ad esporre in America. Una migrazione artistica, migranti culturali, una volta i nostri bisnonni partivano con la valigia di cartone con il sogno “La Merica”, oggi invece gli artisti partono con le loro tele per esporre. Un viaggio emozionante, che avrei voluto seguire direttamente, invece ve lo racconto come un corrispondente esteri davanti al pc in Italia.
Le foto delle prime immagini che pubblico sono state scattate da Giusy Milone, la giovane scultrice diventata famosa per la sua scultura: “Viola, la donna marocchinata”. Molti degli artisti migranti hanno un legame, un filo conduttore con il liceo artistico Anton Giulio Bragaglia, la Giusy è stata docente del liceo, con lei i prof Calabrese e Casalese, la prima è nota per le sue installazioni particolari, quei teli enormi dipinti che scendono dall'alto dei balconi, è l'artista dell'arte pubblica relazionale; il Casalese è invece il primo artista vivente che ha avuto l'onore di entrare con una sua tela nell'Olimpo dell'arte sacra, la cattedrale di Frosinone, considerata una delle più prestigiose pinacoteche di arte sacra in Italia.
Il viaggio del Casalese è certamente una sorpresa, ma anche una sfida con il suo lui, con il suo dentro, la paura dell’aereo, la lingua sconosciuta. Paure che trincerava dietro i suoi amati cani, “come faranno senza di me, tutti questi giorni??” Di Elena Sevi sono partite solo le sculture, una leggenda metropolitana narra che l’unica che sia riuscita a farle prendere l'aereo sia stata la mitica Fiammetta De Feo ai tempi del collettivo “Donna Arte”. La sua allergia ai voli è però giustificata da una mostra collettiva alla villa comunale, di cui parleremo.
Con gli artisti c'è anche l'iperrealista Evangelisti, anche lui come la Sevi, figli del liceo artistico Bragaglia. Torneremo a parlare degli artisti “Tu vuo' fa' ll'americano/Ma si' nato in Italy!”

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo UNOeTRE.it

regime-attività

Chi è l'autrice/l'autore
Fausta L'Insognata Dumano

Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici