Menu
A+ A A-

Raffaella Osario Bonaviri un donna da non dimenticare

  • Scritto da Fausta L'Insognata Dumano

RaffaellaBonaviri 350UNOeTRE.it rende omaggio a Donna Raffaella Osario Bonaviri, donna importante non solo per il Maestro Bonaviri ma nche per tutti quelli che vogliono scoprire e imparare la forza, il coraggio e l'intelligenza delle donne. Stiamo accanto a Giuseppina Bonaviri, sua figlia, spesso presente con impegno su questo giornale, che oggi, con questo ricordo appassionato della nostra Fausta Dumano partecipa a questo lutto.

di Fausta L’Insognata Dumano - Sabato mattina alle ore 11, Donna Raffaella Osario Bonaviri sarà accompagnata nel suo ultimo viaggio. Le parole a volte sono pesanti come macigni, suonano una strana musica martellante come una raffica di piatti gettati all’improvviso per terra.
Donna fragile e minuta, sulla sedia a rotelle ti appariva indifesa, ma in realtà Donna Raffaella è sempre stato il pilastro di casa Bonaviri. Compagna attenta e premurosa del maestro Bonaviri. Mamma, nonna DonnaRaffaella fino alla fine si è impegnata per la valorizzazione del maestro Bonaviri, partecipando a convegni e conferenze. Una donna colta come emerge dal prezioso archivio epistolare: le lettere tra donna Lina e il Maestro.
Donna Lina, una maestra, che da sempre si è battuta per l'integrazione dei figli di un dio minore a scuola, ancor prima della legge “Falcucci” sull’integrazione. Donna Lina è stata anche un'artista, amava dipingere, una passione tenuta per lei. Potrei scrivere fiumi di parole su questa donna straordinaria, la più grande conoscitrice della produzione bonaviriana. Affascinata dal suo stile, in questo periodo stavo raccogliendo i suoi ricordi, il mio regalo per Natale “Conversando con Donna Raffaella”, perché mi sembrava giusto “uscisse dal cono d'ombra”.
Mentre i ricordi danzano nel tentativo di colmare il vuoto, mi piace immaginarla sulla sedia a rotelle. La leggendaria sedia a rotelle “turbo”, la sedia diventata famosa su Facebook nella rubrica dedicata a lei da Niccolò...le avventure. Una nonna all'avanguardia, disponibile a questo piacevole gioco con il nipote.
Il suo dialogare, la sua presenza costante, tecnologizzata, si manteneva informata E allora mi piace pensare che abbia raggiunto il Maestro per scrivere insieme, diario di viaggio sentimentale sulla luna.
95 anni, un volto sempre sorridente, ma soprattutto lucida mentalmente, così mi piace ricordarla seduta sulla carrozzina “turbo”, ascoltando le sue narrazioni di un passato, che si faceva presente...e via Casilina sud trasuda di storia e di legami. lei era la custode anche di quell’intreccio artistico, letterario, lo studio di Bonaviri e di Vittorio Miele.....

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo UNOeTRE.it

regime-attività

Chi è l'autrice/l'autore
Fausta L'Insognata Dumano

Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici