fbpx
Menu
A+ A A-

Chiara detta “GI”, una regista di Frosinone

  • Scritto da Fausta L'Insognata Dumano

Chiara detta GIdi Fausta L’Insognata Dumano – “Iron sky” è un corto di una giovanissima regista frusinate che sbarca in America tra i 50 selezionati tra tantissimi. L'unico corto italiano, interamente girato a Frosinone.
La storia che parte da un episodio reale doloroso della vita della regista si muove tra il centro storico, il campo sportivo, la chiesetta di viale Napoli, il cimitero. Chiara Gianesini del dolore e della tristezza, della malattia del nonno ne ha fatto una trasposizione cinematografica, con una variante diventa la nonna, intrecciando così una storia tutta al femminile, la nonna, la mamma.
Qualche difficoltà nella realizzazione, ma tanta soddisfazione. Ad investire per la realizzazione del corto soprattutto la famiglia di Chiara, ma anche alcuni locali di Frosinone, tra cui Modernisti Quadrifoglio, Tommy jeans. 5 Mesi intensi di lavoro, poi la sorpresa, la selezione. Lo sceneggiatore anche lui, giovane studente dell'Accademia di Frosinone, Paolo Loreti, Daniele Fontana, l'operatore, la truccatrice è Tiziana Porrazzo, Vito Calabrese è l' altro operatore. la protagonista è Elisabetta Mirra, il costumista Catalin Nastrut. Nel cast anche Paolo da Vita, Guglielmo Paggi, Lucia Batanasse.
Per ovvi motivi dovevo cercare la giovane regista frusinate, la mia amicizia con lei viene da lontano e nasce proprio in un contesto artistico, di cui mi piace ricordare. Chiara è emozionatissima, ma ci tiene a dirmi “oltre la mia famiglia, che mi ha sostenuto, ci tengo a ringraziare Don Giorgio Ferretti, il parroco di Santa Maria, molto disponibile e i dipendenti del cimitero di Frosinone.
Chiara detta “GI” l'ho conosciuta in un contesto artistico molto particolare, che mi piace ricordare correva in città in quegli anni l' invasione di Nostra Signora Art, un' invasione pacifica artistica, la città si svegliava con installazioni artistiche, quell'anno una vigilessa nell'installazione di Chiara vide in una goccia d'acqua un’opera blasfema ....le opere tutte furono rimosse, finendo nel compattatore della Sangallo, tra odori nauseanti riuscivo a salvare quel lenzuolo artistico, per restituire quell'opera, ovviamente non firmata, utilizzai un canale di comunicazione, Facebook e da quel momento Chiara GI entrò nel mio mondo, nell' augurarle buona fortuna, spero che questa città ancora poco sensibile nell'investire nell'arte dei giovani talenti sappia sostenere le prossime scommesse artistiche di Chiara, riscattando pure quell' opera di Chiara finita negli odori nauseanti .Ops tra gli operatori Daniele Fontana .....un mio ex studente ai tempi dei geometri, il padre sognava di farne un geometra......io l'ho traviato nel mondo dei sognatori artisti,.....in bocca al lupo ragazzi.

 

L'opera blasfema

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it

Chi è l'autrice/l'autore
Fausta L'Insognata Dumano

Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici