Menu
A+ A A-

Un fiore, meraviglioso, di carta

  • Scritto da Fausta L'Insognata Dumano

fiore di cartadi Fausta L'Insognata Dumano - Lo senti quell' odore che emana quel fiore?? anche i fiori nell'immondizia se tu sapessi annusare, liberandoti dai pregiudizi, potrebbero inebriarti. In una casa del centro storico una donna ancora oggi stravagante, piena di un certo fascino conserva gelosamente un ricordo di Natale Magliocco, detto MISTERIUM .....In punta di piedi mi accingo a raccontare questa storia di grande affetto, amicizia, solidarietà. Lei oggi si sente molto più anziana di quello che è, aveva puntato tutto sulla bellezza, non ha mai accettato le prime rughe, si è chiusa nel suo eremo, vive con una misera pensione, anche se la casa narra il fascino del suo gusto estetico. Ai miei occhi lei è apparsa bellissima, la bellezza dell'animo dentro, la sua profonda sensibilità. Un' amicizia profonda e un grande senso di rispetto ancora oggi la lega a Misterium, tanto da suggerirmi ''tu vuoi riscattare Natale, che ha pagato caro il suo essere malato dell'anima, devi parlare dei suoi amici artisti, di quelli importanti, delle sue mostre, non puoi parlare delle amicizie tra emarginati. Noi emarginati sentiamo l' odore , che è nauseabondo per gli altri, ma per noi è inebriante, quella puzza di scarti della società ci lega. Natale è sempre stato attratto da chi portava con se la tristezza tanto da sposare una ragazza dall'infanzia difficile, una adottata, perché abbandonata. Natale aveva tante donne come amiche, perché era uno sensibile, sapeva ascoltare. Questo fiore è un regalo bellissimo, è costruito con il cuore, con materiali di scarto, noi non scartiamo nulla, più sei scarto, più cerchiamo di farne uso..........Veramente vuoi fare una mostra??? Io sono anni che non esco, ma per Natale, alla mia veneranda età, farò il debutto in società. Natale è stato sfortunato, sarebbe potuto diventare L'ALDA MERINI, ma la pazzia ancora oggi spaventa più del tumore. Vado a trovare mio padre all'ospedale, tiene l' infarto, tiene il tumore, chi dice vado al manicomio a trovare mio nonno? Il manicomio ti chiude per sempre, quelle mura sono stregate. Ti stanno aiutando le nipoti? Sono contenta,hanno ereditato la sensibilità di Natale....... Lui scriveva tutto, la scrittura è una grande alleata.

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro.

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it
Chi è l'autrice/l'autore
Fausta L'Insognata Dumano

Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici