Menu
A+ A A-

Vacanze

  • Scritto da Loredana Ferri

monet bordighera particolare 350 260di Loredana Ferri - Le auto, ferme da un'ora nella corsia opposta alla mia, sono ordinatamente in fila, lungo il filo nero dell'autostrada. Sembrano perle luccicanti di lamiera, plastica e vetro.
Davanti a me, un singhiozzo di brevi gallerie mi fanno vedere il mare come veloci fotogrammi. Seguo ogni curva, scollinando e risalendo la costa ligure. Appoggiati tra acqua e cielo, percorro ponti, alti e leggeri, arrugginiti dalla salsedine. Mi accorgo, che il mio punto di partenza si fa sempre più lontano. Oramai è un punto piccolissimo. Non vedo più le passate stagioni, le guerre, le incomprensioni e tutti quei viaggiatori per mare e per terra che intraprendono un viaggio diverso dal mio, ma che, come me, scappano buttandosi tutto dietro le spalle. L'unica differenza è che io, tra pochi giorni, ritornerò al punto di partenza. Farò in modo di non farmi raggiungere da quel puntino. Voglio per un po', dimenticare le disgrazie del mondo. Spengo la radio e il navigatore e mi faccio guidare dall'istinto. Per non farmi raggiungere e catturare, lascio l'autostrada. M'inerpico salendo sulla cima di una collina, nascondendomi all'ombra della fitta macchia mediterranea, dove si rincorrono e s'intrecciano boschi di leccio, ulivi secolari, alberi di fichi e more selvatiche. Insieme, scivolano e finiscono la loro corsa, sfiorando con un'abbraccio, il golfo dei poeti. In questa immaginaria fuga ad accogliermi all'apice della collina c'è il paesino di Montemarcello. Apparentemente sembra deserta dai suoi abitanti e dai turisti. Mi perdo, tra le sue arterie strette, lastricate di sbiaditi mattoni rossi. S'incontrano solo gatti, acciambellati dentro vasi di coccio. Alcuni, sono pigramente allungati, sul sagrato di una chiesetta, scaldati dal sole tiepido di settembre. Il grande portone aperto, mi invita ad entrare. All'intero, ad attendere i fedeli ci sono: panche, statue e quadri rappresentanti santi e madonne inseriti dentro strette nicchie. Ai loro piedi, le poche candele accese da fievoli fiamme, si consumano insieme alle preghiere. Spinte dal vento, si levano al cielo al rintocco della campana. Ogni rintocco, si perde tra le onde, lontano, in alto mare. Uscendo dalla chiesa, ho come la sensazione di essere gia' stata in questo luogo di pace. Il garrire di un grupetto di piccole rondini mi invitano a restare ancora, catturando la mia attenzine. Giocano, a rincorrersi, si beccano, aggrappandosi a un muro di una casa di un vicolo cieco. Danzano per me, la danOlivi visti da Monet in liguriaza del saluto e dell'arrivederci. Presto anche loro, intraprenderanno un viaggio, migrando in Africa. È giunto il momento di proseguire il mio viaggio. Ripercorro all'indietro la strada che mi ha fatto giungere fino qui, mentre il tramonto, sta tingendo di rosa, il golfo dei poeti. Tra poco il luccichio del mare restituirà al cielo della notte le sue stelle. Lascerò questa terra di confine tra la Liguria e la Toscana per raggiungere la mia meta...
Giunta la mattina risalgo in auto. Riaccendo la modernità e ritorno nel mondo che avevo per un giorno dimenticato. Ora, quel puntino mi può anche raggiungere, non fuggo più da lui, anzi lo carico in una delle mie valigie e lo porto via con me. La voce del mio navigatore mi consiglia di percorrere una via antica: l'Aurelia. La strada dritta e' costeggiata da canneti mossi dal passaggio pesante dei tir. Il suo manto stradale usurato, mi dondola come un vecchio vagone di un treno. A tratti, incontro sterpaglie e alberi bruciati dal sole dell'estate appena trascorsa ma, anche campi arati la cui terra è scura, gonfia e leggera. A un tratto, adagiata su un colle scorgo la città di Tarquinia. Da lontano si snodano diversi stili architettonici. Le torri possenti, eleganti nella loro essenziale forma quadrata del borgo medioevale svettano, alte e fiere. In realtà il vero polo di attrazione dei turisti, e non, sembra la nuova città che avanza prepotentemente fino ai piedi della collina insieme al grande centro commerciale. No ho tempo di fermarmi. La mia meta è il Monte Circeo e si sta avvicinando sempre di più. Ai suoi piedi la lunga spiaggia con dietro le dune mi aspettano. Pare, che da giorni, un certo... Ulisse sia sbarcato per caso su questa spiaggia. Da mesi naviga senza più una meta perdendo così il suo punto di partenza. Sicuramente è una scusa per non tornare più indietro. Le vacanze, si sa, catturano come un incantesimo!

Per la maggior parte degli artisti, di ieri e di oggi, le vacanze sono spesso fonte d'ispirazione.
Nel 1883 due amici, Claude Monet e August Renoir, intrapresero insieme una vacanza in Liguria a Bordighera. Monet, a gennaio, tornò da solo varcando la frontiera francese. Rimase folgorato e abbagliato dalla luce vibrante e intensa così diversa, dai cieli grigi della Normandia e di Parigi.

 

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it
Chi è l'autrice/l'autore
Loredana Ferri
Mi chiamo Loredana Ferri: classe 1963. Ho frequentato studi artistici. Come spesso accade nella vita ci si ritrova a intraprendere altre strade, mai rimpiante o rinnegate. Dal 1983 al 1996 ho lavorato all’Olivetti. Dopo l’esperienza olivettiana sono ritornata alla mia più grande passione: la pittura a olio, spaziando anche su altre forme d’arte. Da qualche anno anche la scrittura mi sta appassionando.

Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici