Menu
A+ A A-

Accanto a te, lontano da te

  • Scritto da Loredana Ferri

Tigre con ragno di Ligabuedi Loredana Ferri - Il giorno preciso non lo ricordo, però sono sicuro che fosse quel periodo di quando sfioriscono i fiori. Lo potrei chiamare “l’autunno di primavera”. Il prato del nostro giardino si ricoprì di piccoli petali rosa di un ciliegio. Di colpo, al loro posto, spuntarono rapidamente delle piccole e tenere foglie.
Mio fratello maggiore era lì, su quel prato. Era rimasto per sempre una piccola e tenera foglia, tranne che nell’aspetto. Seduto sotto un cespuglio, sembrava un gigante.
M’inginocchiai accanto a te porgendoti la mia macchinina rossa un po’ impolverata, ma tu eri lontano da me e dal mio regalo riciclato.
Continuavi a dondolarti guardando forse un fiore, un albero, il cielo o le nuvole. A dire il vero, non so cosa guardavi e neanche dove tu fossi!

Un fratello scostante

Ero corso da te per farmi consolare, sperando che mi dessi qualche consiglio da fratello maggiore di come togliersi di mezzo un compagno di classe scomodo. Quella mattina uscendo da scuola continuava, insieme ai suoi amici, a spingermi e chiamarmi cretino.
Il motivo erano le mie scarpe originali. Non sapevo che essere originali significasse essere folli, ma anche se fosse, cosa importa? Mi sono chiesto sempre perché quelli che non sono originali hanno tanti amici. E lui, infatti, non era per niente originale!
Ero talmente arrabbiato che volevo fuggire dove eri tu. In quel posto segreto con te sarei stato al sicuro e una volta raggiunto raccontarti tutto di quel bullo. Tu, grande e grosso l’avresti sistemato per le feste!
Anche se non sopportavi farti toccare, rischiai. Cercando un contatto con te, ti sfiorai il mignolo della mano. A quel punto chiusi gli occhi, aspettando il tuo urlo disumano.
Invece successe l’inaspettabile. Fu come un tuffarsi in un mare profondo. Sentivo che eravamo connessi come si fa su facebook con un amico, ma che dico... era meglio. Provavo il sentimento più grande: quello che un fratello prova verso un altro fratello.
Quel posto dov’ero finito lo credevo lontano, oltre un buco nero di una galassia, invece mi trovavo ancora nel nostro giardino. Riconobbi quello scenario, lo avevo disegnato e colorato io. Quel foglio era appeso da anni sopra il tuo letto. Non so come tu riuscissi a fare tutto questo.

Quando mi trasformasti in una goccia di rugiada

C’era solo una piccola differenza tra il mio disegno e il tuo scenario. La luce del sole che si posava sul prato era più luminosa. Svariate erano le sfumature dei verdi e dei gialli delle foglie.ligabue tigre ragno 1
Spettatore sopra una di quelle foglie, mi avevi trasformato in una goccia di rugiada. Quello che per me sembrava un sogno, per te era la vita che vivevi ogni giorno filtrando dentro un imbuto la nostra reale vita familiare.
Percepivo in lontananza della musica. Brani di Mozart ascoltati da papà si alternavano ai Pink Floyd a canzoncine imparate all’asilo. Poi, finalmente, ti ho visto uscire dietro un cespuglio. Non eri più tu ma, una bellissima e maestosa tigre. Non ruggivi, ma mi parlavi, sapevo che alla fine avresti imparato. Mi dicevi di evaporare perché stava per arrivare... un grosso ragno. Cocciuto com’ero, non mi mossi di lì.
Per salvarmi ti sacrificasti, mentre l’aracnide si avventò su di te. Il morso del ragno ti fece spalancare le fauci. Capii in quel frangente i tuoi continui ruggiti e mugolii improvvisi. Anche nella tua pittoresca realtà c'erano i cattivi come nella mia vita. Quel posto non era così bello come io pensavo! Comunque quel grosso ragno non era altro che il mio ragno di gomma. Lo tenevo appeso nel mio zaino come porta fortuna.
Di colpo si fece sera. Sentivo una voce in lontananza. Era la mamma dall’altra parte che ci chiamava per rientrare a casa. Il ragno ti aveva lasciato una ferita profonda e non avevo nessuna intenzione di abbandonarti tutto solo, nel buio della notte.
Per sbaglio aprii gli occhi. Era giunto il momento di tornare, evaporare e continuare il mio percorso. Tu non eri più la grande tigre ed io non ero più una goccia di rugiada.
Accanto a te, lontano da te c’eri tu, il mio fratellone coraggioso. Il contatto si era perso.
Mi sentivo stanco e affaticato. L’importante era aver imparato il percorso dove venirti a cercare quando io... ho bisogno di te; finché potrò farlo.

Il quadro in alto e del pittore e scultore Antonio Ligabue. Tigre con ragno (1953).
Al suo paese lo chiamavano “Toni il matto”. Passò la sua vita in collegi psichiatrici e manicomi. Poi il suo talento nascosto nel disegno fu scoperto dal pittore e scultore Mazzacurati che gli fece conoscere i colori.
I suoi quadri furono la sua fortuna economica ma, soprattutto perché riuscì liberare i suoi stati d’animo su quelle tele. I suoi soggetti preferiti erano gli animali che amava più degli uomini.
Li amava talmente tanto che, mentre li ritraeva, s’immedesimava in loro.

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo UNOeTRE.it

regime-attività

Chi è l'autrice/l'autore
Loredana Ferri
Mi chiamo Loredana Ferri: classe 1963. Ho frequentato studi artistici. Come spesso accade nella vita ci si ritrova a intraprendere altre strade, mai rimpiante o rinnegate. Dal 1983 al 1996 ho lavorato all’Olivetti. Dopo l’esperienza olivettiana sono ritornata alla mia più grande passione: la pittura a olio, spaziando anche su altre forme d’arte. Da qualche anno anche la scrittura mi sta appassionando.

Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici