Menu
A+ A A-
Promozioni Google AdSense

Storia di Gatta e altre avventure... cap 3

  • Scritto da Loredana Ferri

Indice articoli


In quel momento le volarono sulla testa due gazze che cominciarono a beccarla e mentre una la beccava, l'altra nel frattempo gli sfilò il fermaglio dai capelli. Domitilla alzó la testa per scacciare gli uccelli, appoggió il suo bastone su una pietra scivolosa e finí dritta nel fossato di casa sua.
Di tutto ciò non ci accorgemmo di nulla, io e le mie tre amiche eravamo sedute davanti alla televisione a guardare il nostro cartone animato preferito. Papà era rilassato sullaLa caduta delle signora DomitillaLa caduta delle signora Domitilla sua poltrona mentre ascoltava la musica con le cuffie, mamma e la nonna ascoltavano alla radio delle ricette di cucina. Solo Gatta sentí «aiuto, aiuto qualcuno mi aiuti vi prego!» e subito uscí dai filari di granturo, corse verso il fossato e li cominció a miagolare forte. «Via, via brutta bestiaccia!» gridava Domitilla.
Gatta corse a casa da noi, saltò sul davanzale della finestra della cucina cominciò a miagolare finché la mamma non le aprì. A quel punto corse verso il fossato. Ci siamo affacciati tutti dalla finestra e abbiamo visto Gatta e la testa che spuntava della signora Domitilla dal fossato. Ho gridato a gran voce: «papà, la signora Domitilla e caduta dentro il fosso!». Corremmo tutti in suo soccorso sotto la pioggia. Avvicinandoci ci siamo dovuti trattenere dal ridere: Domitilla era tutta bagnata non solo perché pioveva, il vino si era versato addosso e la farina era diventata una colla appiccicosa sui vestiti e sui capelli.

Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici