Menu
A+ A A-

Effetti personali

  • Scritto da Loredana Ferri

cacciata di adamo e eva 350 260 mindi Loredana Ferri - Effetti personali.

 Io sto con la natura, che si autodistrugge, portandosi via ogni corpo estraneo posato su questa terra dall’uomo, nel corso della sua esistenza.
Io sto con lei perché si è fidata donandosi, pensando che noi fossimo dei buoni custodi.
Come una madre ha atteso per secoli con pazienza la nostra crescita. Ora delusa e stanca di aspettare, ci punisce.
Scuote gli alberi con violenza. Gli stessi che ci facevano ombra nelle calde estati adesso sono come soldati morti in battaglia.
Schiaffeggia le onde del mare, quelle che si posavano come carezze sulla spiaggia ora le alza come muri di acciaio.
Batte come pugni sui vetri e sui tetti delle nostre case facendole crollare come castelli di carta!

Troppo tardi.cacciata_di_adamo_ed_eva

L’uomo non scappa solo per la natura avversa, gli piace autodistruggersi. Combatte guerre sanguinose con i suoi simili. Progetta male e trascura le città. Poi chiede scusa, anche se è troppo tardi.

Il 16 ottobre si è ricordato il rastrellamento del 1943 da parte di truppe tedesche nel ghetto Ebraico di Roma per ordine della Gestapo.
Nove ore, per farsi una valigia ed essere portai verso la morte.
Dentro quelle valige, forse, c’erano soldi, gioielli o semplicemente indumenti, messi alla rinfusa e qualche foto. Penso anche alle valige di cartone del dopo guerra, dei tanti immigranti in cerca di lavoro. In quella di mio padre fatta in pochi minuti, c’era: una maglia di lana, un pettine, pochi soldi e un misero panino con dentro una frittata.

Agli abitanti di Genova che vivevano nelle case sotto il ponte crollato il 14 Agosto, sono state date due ore e cinquanta scatoloni per riunire le loro cose.

Nove ore, due ore, pochi minuti per riunire gli effetti personali di una vita. Si scappa, per ritrovarsi all’improvviso migranti.
Per ricostruire, ricominciare a cercare da qualche parte una nuova Terra, un nuovo paradiso, per non sbagliare piu’ e non dover chiedere scusa a nessuno. I nostri effetti personali non sono solo cose materiali ma il bagaglio che sta dentro di noi, fatti di ricordi, esperienze che portano a un futuro che si migliora ogni giorno.

A proposito di paradiso!
I primi migranti su questa terra furono Adamo ed Eva. Scacciati dal loro Creatore, furono allontanati su una terra arida.
Adamo prima di lasciare il paradiso portò con loro semi di ogni genere e spezie profumate.
Forse… dovremo imparare da lui, a fare la valigia!

 

 

L’affresco è di Masaccio, pittore toscano del 1424-25 intitolato “Cacciata di Adamo ed Eva dal Paradiso Terrestre”. I loro visi descrivono benissimo la vergogna e la disperazione di chi è consapevole di aver perso un bene prezioso: l’Eden.

 

 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Chi è l'autrice/l'autore
Loredana Ferri
Mi chiamo Loredana Ferri: classe 1963. Ho frequentato studi artistici. Come spesso accade nella vita ci si ritrova a intraprendere altre strade, mai rimpiante o rinnegate. Dal 1983 al 1996 ho lavorato all’Olivetti. Dopo l’esperienza olivettiana sono ritornata alla mia più grande passione: la pittura a olio, spaziando anche su altre forme d’arte. Da qualche anno anche la scrittura mi sta appassionando.

Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici