Menu
A+ A A-

Storia di Gatta e altre avventure... cap 5

  • Scritto da Loredana Ferri

Indice articoli

 

UN PO' DI NOSTALGIA

Le vacanze stavano andando benissimo, il tempo era sempre bello, facevo molti bagni e sulla spiaggia inventavamo con i miei amici molti giochi divertenti.
Tutte le sere dopo cena ci incontrevamo tutti nella piazza del paese e andavamo a prendere un gelato o ci divertivamo a girare tra le bancarelle dove ogni oggetto esposto era una tentazione. In una di quelle sere con Nisha e Nitya guardavamo una bancarella, dove vendevano delle fantastiche collanine, in quel momento passò un gatto che strofinandosi alle gambe mi guardò come mi volesse dire «Mi dai qualcosa da mangiare?» Sorprese chiamammo subito Elia che vedendoci accarezzare quel gatto si avvicinò incuriosito: «Che bel micio!» Esclamò. Ma il gatto con un balzo mi sfuggí dalle mani e tutti e tre senza pensarci due volte lo rincorremmo zizzagando tra la folla. Per un attimo lo perdemmo di vista, ma poco dopo Nisha lo scorse mentre s'infilava in un vicoletto. «Dai correte... é qui!» ci gridò e finalmente il gatto si fermò voltandosi verso di noi quasi ad afferrarci per mano. Ci condusse dentro una casa in costruzione e sorpresa scorsi una nidiata di gattini che miagolavano. Di colpo vedendo quella scena pensai a Gatta, rimasi ammutolita mentre gli altri si avvicinavano sempre più alla cucciolata . «Guarda Lisa che teneri gattini!» disse Elia cercando di prenderne uno in mano. Erano fantastici, la gatta intanto miagolava implorandoci un pó di cibo. «Dove andiamo a comprare del cibo per gatti? È sera, i negozi sono chiusi!» disse .
A quel punto pensai intensamente a Gatta, sembrava che mi sussurrava: "Dai, torna indietro!". E così feci: entrai in un bar, comprai del latte e chiesi un piattino di plastica al barista. Tornai nel vicoletto con il fiatone ma mi accorsi che non c'erano più i gattini e neanche i miei amici. «Dove siete... uscite subito... che scherzi sono questi!». «Elia, Nisha, Nitya, uscite, uscite, usci...». «Lisa, Lisa, svegliati, stai facendo un brutto sogno!».

Sognando sotto l'ombrelloneSognando sotto l'ombrelloneIncredibile stavo sognando sotto l'ombrellone! Elia mi guardò e mi disse: «Dai svegliati, andiamo a farci un bagno, l'acqua e caldissima!» Già era un brutto sogno, sapevo che nel mio cuore mi mancava Gatta e mi vergognavo ammetterlo.

Continua...

 

 

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro.

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it
Chi è l'autrice/l'autore
Loredana Ferri
Mi chiamo Loredana Ferri: classe 1963. Ho frequentato studi artistici. Come spesso accade nella vita ci si ritrova a intraprendere altre strade, mai rimpiante o rinnegate. Dal 1983 al 1996 ho lavorato all’Olivetti. Dopo l’esperienza olivettiana sono ritornata alla mia più grande passione: la pittura a olio, spaziando anche su altre forme d’arte. Da qualche anno anche la scrittura mi sta appassionando.

Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici