Menu
A+ A A-

Un richiesta di rimborso

scrivo 350 260Spazio aperto a tutti i cittadini di per porre problemi irrisolti, denunciare ingiustizie subite, raccontare vessazioni e richieste inascoltate. E' anche uno spazio che vogliamo sperare si riempia di risposte consapevoli e documentate da parte di chi conosce problemi e cause di ritardi e di silenzi. Scrivete a - Spazio aperto "I cittadini domandano. Chi risponde?"

Testo integrale della lettera invita dal Geometra Giacomo Ronca Alla PROCURA REGIONALE DELLA CORTE DEI CONTI, 00195ROMA; Ill.mo Sig. PREFETTO FROSINONE D.ssa ZARRILLI,SEDE; Ill.mo Sig. SINDACO p.t. Dr. Fausto BASSETTA, 03012 ANAGNI, SEDA

Il sottoscritto Giacomo RONCA, nato a Milano il 4 luglio 1934, residente e domiciliato in Anagni(FR), in Via Com./le TOFE PISTONE Pal. D1
E s p o n e
Preso atto che ad oggi, 20 ottobre 2014, trascorsi 23 anni, a nulla è servita la produzione di circa 80 documenti, per ottenere la stipula dei contratti di affitto dei 36 alloggi di proprietà indisponibile del Comune di Anagni; alloggi assegnati già nel lontano 1988-1991 senza contratti di locazione e mai stipulati, ovviamente senza relativa registrazione, dovuta per legge, per cui si potrebbe ravvisare il reato di «contratti in nero, evasione fiscale e danno erariale», in cui si troverebbero coinvolti, i conduttori incolpevoli.
Sembrano svanite nel nulla le richieste, i reclami, gli esposti alla PROCURA REGIONALE DELLA CORTE DEI CONTI, e le sanzioni comminate ad alcuni dei responsabili del Comune di Anagni,
In presenza delle DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA REGIONALE DEL LAZIO
" DEL CONSIGLIO COMUNALE DI ANAGNI,
" DELLA GIUNTA COMUNALE
della nutrita CORRISPONDENZA CON UFFICI-TECNICI, FUNZIONARI, SINDACATI,
SEGRETARI GENERALI, SERVIZIO PATRIMONIO, DIFENSORE CIVICO, e non è tutto,
Il sottoscritto stanco di subire prevaricazioni, non riuscendo a scardinare il sistema e la "macchinosità burocratica" in cui si sono incartati i responsabili del Comune di Anagni per aver disatteso di applicare a suo tempo le precise leggi in vigore,
e visto che, il sottoscritto, pensionato, con invalidità civile 80%, e titolare dell'assegnazione dell'alloggio che occupa con la moglie, pensionata, con 100% d'invalidità e con figlia a carico, inabile al lavoro, affetta da neurofibromatosi, invalidità al 100% e con postumi per intervento di mastectomia mammaria,
Visto che il proprio canone di locazione all'epoca sarebbe stato quantificabile mediamente in euro 40-50 mensili, mentre oggi per il peggioramento contestuale della situazione famigliare dovrebbe aggirarsi intorno ad euro 25-30 e forse meno,
Visto che da giugno 1991 ad ottobre 2014, corrispondono 283 mesi che moltiplicati per euro 84,23, canone autodeterminato, e non contestato dal Comune, il sottoscritto avrebbe dovuto versare euro 23848 circa, vero è che causa mancato contratto locativo ha versato solo euro 15666, è ancora più vero che avrebbe dovuto versare solo euro 9900 circa, S.&.O, se fossero stati rispettati i metodi di calcolo ed i regolamenti regionali che regolano l'attività dell'E.R.P. Edilizia Residenziale Pubblica, soprattutto in riferimento alla categoria di accatastamento in essere A/2 anziché A/4 come si evince dalla VISURA STORICA dell'immobile al 17 ottobre 2014, che i 36 alloggi di cui in epigrafe non risultano accatastati come patrimonio indisponibile del COMUNE di ANAGNI, ma ancora intestati alla IUCCI COSTRUZIONI S.R.L. con sede in SORA(FR), Impresa costruttrice e venditrice.
Tuttavia, il sottoscritto, procede al pagamento delle quota TASI per quanto gli compete nella situazione attuale con riserva di rivalersi nei confronti dei responsabili del de quo e,
Chiede
all'Ill.ma PROCURA REGIONALE della CORTE DEI CONTI ed all'ill.mo SIGNOR PREFETTO di FROSINONE che venga imposto al Comune di Anagni la stipula dei contratti di affitto, e la assoluta presenza di un Amministratore condominiale, ed al sottoscritto riconosciuta la differenza a partire da giugno 1991, quale ristoro di quanto pagato d'affitto non dovuto, con gli interessi ed il quantum dei danni subiti in termini economici, esistenziali, morali e di salute , tutto prima che il sistema lassista ed irresponsabile si riproponga, ancora una volta, e si debba ri-assistere al solito noioso discorso a lungo ripetuto (solfa), delle Amministrazioni succedutesi nell'ultra-ventennale periodo, che giocano a rimpallarsi le responsabilità che ormai sono di tutti, nessuno escluso, fino alla soluzione dei problemi.
In fede
Ronca Giacomo
Anagni lì, 20 ottobre 2014

Geom. Giacomo RONCA,
Com.le TOFE PISTONE Pal. D Baiamonti, 25 Anagni
Cell. 3470561645

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici