fbpx
Menu
A+ A A-

Spacciatore a solo otto anni

spaccio 350 mindi Antonella Necci - Il fatto è accaduto in provincia di Reggio Calabria, precisamente a Gioia Tauro, dove la mattina di mercoledì 4 settembre, 13 persone sono state raggiunte da un’ordinanza di custodia cautelare per traffico di stupefacenti. Tra i coinvolti c’è anche un piccolo di otto anni, figlio di uno degli arrestati. Il bambino era stato ben addestrato dal padre a riconoscere i vari tipi di droga.
Nonostante l’età, il bambino, oltre a essere pienamente a conoscenza delle attività illegali del genitore era stato addirittura indotto a prendervi parte. Era in grado di tagliare e di confezionare la droga, ed era suo compito gestire tramite messenger i contatti con spacciatori e sodali. Assisteva puntualmente agli incontri e per tutti era una presenza fissa e affidabile. E, secondo gli inquirenti, i dialoghi tra padre e figlio erano alquanto inquietanti. Il genitore affrontava tranquillamente discorsi legati ai traffici di droga ed armi, dimostrandosi compiaciuto del lavoro del figlio. Del resto il padre, in famiglia, non ha mai fatto mistero delle proprie attività. Il piccolo era addirittura messo al corrente degli “incidenti di percorso” come quello provocato da una partita tagliata male e da sostituire in fretta.

L’operazione, chiamata ‘Cattiva strada’ e condotta dai carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria, andava avanti dall’estate 2016 e ha portato a snodare un’organizzazione che aveva base nel territorio della piana di Gioia Tauro, ma strutturata in maniera tale da rifornire di marijuana e cocaina le importanti piazze di spaccio calabresi. Di fatto, i 13 arrestati erano padroni assoluti del territorio. Gli unici in grado di dare un prezzo alle sostanze stupefacenti messe in commercio e di decidere a chi affidare la vendita oppure no.

Al suo interno, l’organizzazione era ben strutturata: ciascun indagato svolgeva un compito definito. Per parlarsi usavano un codice segreto legato al mondo delle auto, utilizzando termini come “macchina”, “tappezzeria”, “gomme” per riferirsi ai traffici e ai quantitativi di stupefacente da smerciare. Una fitta e organizzatissima rete che non permetteva la presenza di rivali tra Gioia Tauro e Rosarno.

Il Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Reggio Calabria e coordinati dal Procuratore aggiunto, Calogero Gaetano Paci, e dal Sostituto procuratore, Adriana Sciglio, hanno scoperto che a capo dell’organizzazione c’era Agostino Cambareri, 46enne di Gioia Tauro, che si avvaleva della collaborazione di familiari e di fidati collaboratori. Tra le persone coinvolte c’è anche una donna, Mariana Ranieri, utile all’organizzazione a testare la qualità degli stupefacenti e a riscuotere i crediti vantati dall’organizzazione nei confronti dei clienti.

A replica di una operazione di tale importanza c'è, come ovvio, la domanda spontanea relativa alla frequenza scolastica di quel bambino che è evidentemente già avviato verso una professione ben remunerata.
Quello che si può supporre è che tutti sanno di chi è figlio quel bambino e nessuno dei servizi sociali ha avuto fin qui il coraggio di allontanare la creatura, ormai non più tale, da un ambiente poco consono.

Risuonano ancora le minacce dell'ex ministro degli Interni che tuonava contro il partito di Bibbiano. Lui che si dava da fare nel combattere la ndrangheta baciando i crocifissi come un vero mafioso. Strano che queste situazioni estreme, ma non insolite, e nemmeno tanto rare, non gli siano pervenute.

 

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici