fbpx
Menu
A+ A A-

Lupi belanti

  • Scritto da 

Una grande cagnara propagandistica

informatorididestra 390 mindi Aldo Pirone - Nei mass media (stampa, Tv, social) e nelle istituzioni gli esponenti della destra mostrano il peggio di sé. Quando stanno in Parlamento e sanno che la seduta è trasmessa in diretta da qualche canale TV, i parlamentari sovranisti e nazionalisti, a cominciare da Salvini e Meloni, fanno fuoco e fiamme. Quasi sempre sono seguiti anche da quelli berlusconiani. Poi ci sono le performances nei Talk show dei vari giornalisti al seguito, tipo Senaldi, Sallusti, Belpietro ecc. dove la musica propagandistica, simile alla celebre frase di Bartali “gli è tutto sbagliato gli è tutto da rifare”, è suonata a distesa: i soldi che non sono arrivati, la burocrazia soffocante, i commercianti sul lastrico, l’assistenzialismo governativo e a pioggia dell’ultimo Dl, l’incompetenza dei governanti, l’Italia nel baratro ecc. A volte si contraddicono palesemente come quando lamentano, sempre a gola spiegata, che la tanto vituperata pioggia di aiuti non è caduta su qualche segmento di cittadini e di categoria sociale. Tanto, pensano, qualcosa delle accuse non veritiere e delle panzane più grandi resterà nelle menti più deboli. Non si tirano indietro neanche di fronte alla calunnia, perché, come cantava Don Basilio, essa è un venticello che diventa un rombo di cannone. Loro, infatti, per far prima, la sparano subito ad alzo zero. Insomma una grande cagnara propagandistica che approfitta, il più delle volte. dell’impreparazione di moltissimi conduttori dei talk show che, oltre a mettere il microfono a disposizione degli “urlatori”, altro non sanno fare, a causa del loro pressappochismo, della loro incompetenza e dell’ignoranza sulle materie trattate.

Quando, però, i succitati “agit prop” della destra sono messi a confronto con qualcuno che s’intende della materia, allora balbettano, diventano quasi ossequiosi, i lupi diventano pecore, fanno critiche simili a flebili lagni, ricevendone sonore smentite che mettono in risalto non tanto la loro risaputa incompetenza, quanto la loro pervicace volontà di buttare tutto in cagnara. Sallusti, per esempio, messo a confronto con il ministro Gualtieri ne esce sempre smentito nelle sue reboanti affermazioni e con la coda tra le gambe. Com'è successo giovedì scorso a “Piazza pulita” di Formigli. Stessa cosa l’altro ieri nella riunione congiunta delle commissioni bilancio di Camera e Senato cui il ministro Gualtieri ha riferito sul Dl “rilancio Italia”. I leghisti, forzaitalioti e italiafratelli, visto che non c’era la diretta Tv, hanno usato toni bassi che, però, hanno accompagnato con lo stesso propagandismo incompetente. Anche qui Gualtieri ha avuto buon gioco a smentire i loro rilievi, alcuni dei quali ai limiti del ridicolo.

Eppure di critiche mirate al Dl del governo se ne potrebbero fare, a cominciare dalla non piena selettività e distinzione fra bisognosi e non bisognosi, come, per esempio la cancellazione dell’Irap a tutte le imprese a prescindere dai fatturati. Critiche mirate a migliorare il complesso della destinazione dei 55 miliardi che dovrà passare al vaglio delle Camere e che lo stesso Gualtieri si è detto pronto a considerare.

Tutto ciò mette in risalto un grave ritardo del governo: la comunicazione di come stanno veramente le cose per l’erogazione degli aiuti stanziati per lavoratori, famiglie e imprese, dalla Cig ai prestiti delle Banche garantiti dallo Stato. A questo proposito sarebbe non solo utile ma fondamentale che il governo istituisse una comunicazione istituzionale quasi quotidiana. E’ un’esigenza avanzata già da molte settimane da più parti. Non solo per far fronte alle indebite generalizzazioni della destra degli “urlatori”, ma per rendere edotti tutti i cittadini sulla correzione degli errori commessi in questo campo e su come si sta intervenendo per rimuovere gli ostacoli burocratici di enti e banche erogatori degli aiuti.

La pandemia economica in questo momento non è meno importante di quella da Covid 19. Merita lo stesso trattamento comunicativo.

 

malacoda 75

Aldo Pirone, redattore di malacoda.it

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Pubblicato in Cronache&Cronache
Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici