fbpx $this->addJS
Menu
A+ A A-

La Chirichetta Annalisa

E lì, all’infanzia, è mentalmente rimasta

annalisachirico 390 mindi Aldo Pirone - E’ tempo di vacanze, per chi se le può permettere. Tra questi fortunati ci sono certamente i giornalisti frequentatori assidui di talk show. E’ comprensibile, perciò, che i conduttori rimasti sul palinsesto a sudare per guadagnarsi la pagnotta, soffrano per la mancanza di materia prima.

Per fronteggiare la bisogna sono costretti a raschiare il fondo del barile per rimediare qualche comparsa nei loro programmi. Ad approfittarne, in queste malinconiche giornate, sono, fra i professionisti della carta stampata, le terz’ultime file. Della specie, la più benificata dalla penuria del mercato è una certa Annalisa Chirico impiegata al Foglio di Cerasa e Ferrara i quali, al suo confronto, sembrano dei premi Pulitzer.

La signorina appartiene alla specie della destra più retrograda, quella, per intenderci, che nega pure l’evidenza pur di giustificare, difendere o esaltare i propri beniamini: Salvini, Meloni e anche il Berlusconi d’annata. Per questo le comparse di Annalisa in TV si risolvono tutte in imbarazzanti comparsate. La sua specialità, si fa per dire, è quella di buttare la palla in tribuna quando è messa alle strette dagli interlocutori.

Allora annaspa è dà il meglio di sé che poi sarebbe il peggio del peggio. Ieri, a “In onda”, e stamane a “Agorà estate” era tutta impegnata, tra le altre difese disperate tipo il governatore della Lombardia Fontana, a giustificare Salvini per quello che ha fatto e detto al Convegno degli scimuniti organizzato ieri al Senato da Vittorio Sgarbi e Armando Siri, proprio lui, quello dimesso da Conte dalla carica di sottosegretario del governo gialloverde nel maggio 2019 perché indagato per corruzione. Per esaltare la bontà dell’adunata la chirichetta della destra massmediale ha fatto alcuni nomi degli illustri partecipanti ma, soprattutto, ci ha tenuto a sottolineare che non era un convegno di “negazionisti” del Covid 19. Peccato che il suo eroe principale, il “bauscia” milanese, avesse tutt’altra impressione: “C’è la sensazione – ha detto Salvini - di essere in un ritrovo di carbonari, di negazionisti”, aggiungendo poi, come se non bastasse, che non avrebbe salutato con il gomito e invocato, come un Pappalardo qualsiasi, “Basta coi bollettini del contagio: sono terrorismo mediatico”.


Annalisa non è negazionista, dice solo che la libertà, è più importante della salute, che il governo ci sta terrorizzando, che l’emergenza è superata ecc.. Insomma, tutte le amene scemenze del lombrosario della destra. Però, con un’aria liberale e libertaria come si addice ai recessi del conservatorismo nazionale sempre pronto a ringhiare contro la libertà degli altri, soprattutto se lavoratori e poveri, mentre la rivendica senza limiti per sé. Compresa quella di infettare gli altri pur di non sottostare a regole di salute pubblica. Tempo fa la Chirico rivelò a Dagospia di aver avuto un’infanzia libera grazie alla famiglia: “Potevamo vestirci come volevamo. A otto anni mi sono rollata la prima sigaretta. Di camomilla, va bene. A quattordici, papà mi ha regalato la Vespa”.

E lì, all’infanzia, è mentalmente rimasta.

 

malacoda 75

Aldo Pirone, redattore di malacoda.it

 

 

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Pubblicato in Cronache&Cronache
Torna in alto

Privacy Policy